Ultime recensioni

martedì 11 aprile 2017

NON DIRMI DI ANDARE VIA di Kristen Ashley



Tyra Masters ha avuto la sua dose di infelicità e problemi nella vita e ora che finalmente è riuscita a rimettersi in carreggiata, desidera solo godersi la tranquillità. Almeno finché non incontra l’uomo dei suoi sogni. Pizzetto sexy, tatuaggi, muscoli, moto e il miglior sesso della sua vita: praticamente tutto ciò che Tyra ha sempre cercato in un uomo. Purtroppo il “lui” in questione è anche il suo nuovo capo. Kane “Tack” Allen ha una regola: mai lavorare con qualcuno con cui si è andati a letto. Così quando scopre che Tyra, la ragazza con cui ha passato la notte, è stata appena assunta nel suo ufficio, non vede altra soluzione che licenziarla. Ma non ha fatto i conti con la determinazione della signorina Masters: Tyra non intende perdere il lavoro e sfodera tutta la sua professionalità e una buona dose di sfacciataggine. Tack è colpito e decide di darle una possibilità. Tyra potrà restare a un’unica condizione: niente sesso. Mai più. Quando però l’atmosfera tra loro diventa rovente, Tack scoprirà che non è così semplice rispettare i limiti che lui stesso ha imposto…

Tyra ha rischiato grosso quando ha deciso di abbandonare il suo lavoro; vuole di più per se stessa e soprattutto brama il suo Dream Man. Il nuovo inizio comincia con un impiego come office manager in un famoso negozio di vendita e riparazioni di auto e moto di Denver. Non è molto esperta del settore ma ha voluto rischiare ed è pronta a tutto! Trascorre la serata che precede il suo primo giorno di lavoro festeggiando con i suoi nuovi colleghi in un bar per motociclisti; si stava divertendo quando i suoi occhi incrociano quelli di un biker mozzafiato con pizzetto, tatuaggi a vista e capelli sale e pepe. Era lì davanti ai suoi occhi, finalmente aveva incontrato l'uomo dei sogni. Lui si avvicina senza mai perdere il contatto visivo; dopo una piacevole conversazione, buttando giù parecchi shots di tequila, questo uomo ha il totale controllo sulla sua volontà e non può fare altro che acconsentire quando le prende la mano per portarla nella sua stanza del Compound. 
Trascorsa la notte al suo fianco, Tyra è certa di aver fatto la cosa giusta .....quando Tack le chiede, non proprio diplomaticamente, di sloggiare!!! 
"Lasciami il tuo numero di telefono e chiudi la porta quando esci, okay Rossa?". Poi scomparve.
Stupefatta e amareggiata di aver preso un granchio colossale, il mattino seguente si dirige verso il suo ufficio. Rimane senza parole quando scopre che il nuovo capo è l'uomo che le aveva dato una gioia immensa un momento e spezzato il cuore quello dopo. 



Tack non lavora con donne che ha conosciuto "intimamente" e le dice di girare i tacchi e tornare a casa. Tyra ha bisogno di lavorare e non si lascerà di certo trattare in questo modo...non più almeno...tira fuori il suo caratterino e gli fa capire che quello che è capitato tra di loro è acqua sotto i ponti e non succederà una seconda volta, la loro relazione sarà esclusivamente professionale. 
Tack, che sa apprezzare quando una donna tira fuori le unghie, decide di confermarle il posto. Rimane piacevolmente colpito dalla sua vivacità, e dalle sue forme. 
Quello che sembrava essere solo un rapporto di lavoro diventa difficile da controllare e Tack, che ottiene sempre quello che vuole, dovrà rimboccarsi le maniche per conquistare la fiducia della donna.
"Se voglio una cosa, la ottengo"."Lasciami andare", ripetei."Solo una volta non è accaduto, ma non succederà mai più"."Tack..."."Sei stata avvertita, Rossa", sussurrò  e i suoi occhi ricaddero sulla mia bocca.
Tyra, è una ragazza dolce e sognatrice. Dopo aver trascorso buona parte della sua vita nell'infelicità, ha deciso di prenderla in pugno e conquistare ciò che si merita; la vita è troppo breve per viverla in bianco e nero: ci vogliono colori per renderla vivace e degna di essere vissuta. Vuole rischiare e lo fa alla grande quando quella sera decide di seguire praticamente uno sconosciuto e trascorrere con lui una notte indimenticabile. 
Non ha mai provato paura o rimpianto tra le sue braccia, ma è combattuta dai suoi sbalzi d'umore, specialmente quando Tack manifesta il suo caratteraccio e la sua aurea spaventosa. 
"[...] Hai preso la mano e hai fatto festa con me. Questo vuol dire che sei mia. Non c'è via di uscita e ora che ci sei dentro, Tyra, tesoro, sei dentro".
Nonostante un turbolento inizio, caratterizzato da litigi, drammi e gesti possessivi inaspettati, fa suo il mondo del Chaos MC e accoglie tutto quello che Tack rappresenta. Decide di salire sulle montagne russe tenendo in aria le mani godendosi il viaggio senza più avere indecisioni. 
Scopre che cosa può offrire il mondo dei biker: entrare a far parte di una nuova famiglia, con un stile totalmente diverso dal suo ma non per questo meno accogliente, e un amore così intenso da togliere il fiato. 
Per quanto romantico possa sembrare essere la old lady di un biker, non è la cosa più semplice del mondo. Bisogna saper stare al proprio posto e seguire regole precise che hanno senso solo in quel mondo....non è stata una passeggiata per Tyra abituarsi!!
Ma, per ogni volta che Tack le ha fatto pentire di aver dato a questa storia una possibilità, lui sa sempre cosa dire per dissolvere ogni dubbio. Capisce che anche se all'apparenza lei manifesti un carattere battagliero, ci sono molti strati delicati sotto di esso e si impegna a trattarli con cura.
Si poteva dire tutto su Kane "Tack" Allen, ma lui mi faceva sentire viva. Ogni minuto trascorso con lui era un fremito, dal suo primo "Ehi" a quando mi aveva baciata appassionatamente [...]
Tack è il presidente del Chaos Motocyrcle Club, in questo posto i biker possono lavorare e vivere liberamente seguendo i principi di questa vita: lealtà e libertà. I precedenti trascorsi non esattamente legali hanno attirato l'attenzione di amici, ma anche nemici. Il pericolo è sempre in allerta.
Tack ricopre una posizione di autorità e lo manifesta fisicamente. Ma sotto tutti quei muscoli e tatuaggi, il suo cuore è morbido e piano d'amore per i figli adolescenti che cerca di educare al meglio secondo i suoi principi e regole di vita, e per la sua donna che tratta come una regina. 
Dopo un matrimonio soffocante, l'unico scopo della sua vita è quello di respirare aria pulita e vivere una vita serena senza nessuno che gli metta una palla di piombo al piede. Mai avrebbe pensato di incontrare la donna dei suoi sogni, che non si tira indietro a vivere una nuova avventura insieme a lui!!


"La vita è un ottovolante. La migliore attrazione del luna park. Non chiudi gli occhi, non ti reggi aspettando che sia finita, piccola. Tieni gli occhi aperti, alzi le mani e ti diverti finché dura".
La storia d'amore tra Tyra/Rossa e Kane/Tack è letteralmente paragonabile ad un giro sulle montagne russe. Inizialmente parte piano con qualche scatto perché, dove lui è abituato a prendere quello che vuole, lei ha un animo romantico e desidera essere corteggiata. Poi, quando la conoscenza dei caratteri porta alla comprensione, il giro procede velocemente regalando gioie ed emozioni da togliere il fiato. I picchi di soddisfazione sono talmente importanti da chiarire fin da subito che quello che stanno costruendo li porterà nella distanza.
Leggere di come hanno saputo costruire il loro rapporto è intenso e divertente. Lo stile della scrittrice permette di abbandonarsi serenamente alla lettura godendo della loro passione nei gesti d'amore come nei litigi. Il Pov è solo femminile ma, grazie all'approfondita analisi dei protagonisti e dai monologhi di Tack, il lettore non si perde nulla e conclude il romanzo senza interrogativi in sospeso.

E' importante specificare che il romanzo non è incentrato solo sulla storia d'amore di cui vi ho ampiamente parlato, ci sono diversi drammi che l'alternano: Noemi, la ex moglie, saprà apparire nei momenti meno opportuni, Leni e Elliott, gli amici di Tyra, prossimi al matrimonio, sono presi di mira dalla mafia russa e scateneranno una serie di incidenti che metteranno la protagonista in grave pericolo, in più di un'occasione. 
Sono certa che molte donne storceranno il naso di fronte al carattere estremamente autoritario di questo protagonista maschile, mentre altre, come Tyra, si lasceranno sopraffare dal suo lato possessivamente dolce e selvaggio. Come la nostra amica, anche noi abbiamo il nostro speciale uomo dei sogni!!

Agli albori del blog, avevo intervistato la scrittrice, facendo un approfondimento proprio su questa serie. Per leggerla cliccate questo link.
Kristen Ashley ci ha raccontato qual è stata la sua ispirazione per questo romanzo:

"La banda di Tack, si è presentata nella mia mente quando sono andata ad un rally di motociclisti a Stugis. Sono stata molto colpita da quanto gentili, generosi e protettivi fossero i bikers. Ho sentito un notevole numero di storie su quanto fossero pericolosi  sia i partecipanti che i rally stessi, specialmente a Stugis ( sono certa che a suo tempo lo fossero e alcuni continuano ad esserlo ). Ma quando io ci sono stata non mi sono mai sentita in pericolo. Addirittura c'erano alcuni biker che ci controllavano le borse mentre ballavamo! c'è stato solo un momento, quando un uomo ha avuto un comportamento inappropriato con me, ma è passato solo un nanosecondo prima che uno dei nuovi amici lo mandasse via. Tra tutta questa gentilezza, c'era una forte dose di rispetto. I motociclisti hanno una terribile reputazione e sono famosi per trattare le donne miseramente. Ma io non ho vissuto niente  del genere, anzi proprio il contrario. In questo modo è nato Choas."

Il successo dell'ultimo tomo di questa serie ha creato uno spin off "The Chaos Series" , mi auguro tanto che Newton ne acquisti i diritti perché....ragazze....merita di brutto!!! ( io li ho letti in inglese, quindi so di cosa sto parlando!)



Per leggere le nostre recensioni dei volumi precedenti, cliccare le rispettive immagini !!



Kristen Ashley è cresciuta a Brownsburg, Indiana, e ha vissuto a Denver, Colorado, e nel Sudovest dell’Inghilterra. Per questo ha la fortuna di avere amici e parenti sparsi in tutto il mondo. La sua famiglia è a dir poco stramba, ma questo può essere un bene quando si desidera scrivere. Prima di Non dirmi di andare via, la Newton Compton ha già pubblicato, della Mystery Man Series: Non dirmi di no, Dimmi che sei mio, Ti prego dimmi di sì.



Nessun commento:

Posta un commento