Ultime recensioni

venerdì 28 aprile 2017

LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - LIBRO TERZO - IL REGNO DEL FUOCO di Laura Rocca.


 «La questione non è diventare ciò che si vorrebbe, ma avere il coraggio di esserlo.»
---
L’animo di Celine non potrebbe essere più sereno: Aidan ha finalmente accettato di vivere il sentimento che li unisce e nel Regno del Fuoco le protezioni sono ancora integre.
A pochi giorni dalla partenza per la nuova spedizione, però, le cose si complicano. Serve un nuovo volontario per il posto vacante di guaritrice, ma alle selezioni si presenta solo Kaina, e la regina, nonostante il disappunto, è obbligata a portarla con sé.
La missione si rivela da subito ostica. Gli Spiriti degli Elementi sembrano non aver apprezzato la testardaggine della ragazza e, nonostante il suo impegno, non le concedono più udienza, la privano della loro guida e la gettano nello sconforto. Legarsi ad Aidan è stato un errore?
Altre ombre si addensano segretamente sul suo destino. Urchaid, servo fidato di Fàs, ha stretto un’alleanza con una persona molto vicina a Celine: il nemico la vuole e farà di tutto per averla.
Con il cuore e la mente persi in un groviglio di emozioni destabilizzanti, la regina si appresterà a combattere nuove battaglie e andrà alla ricerca della forza interiore perduta, quella che le permetterà di riacquistare la speranza.
Buongiorno Cosmo Readers, oggi recensirò per voi il terzo volume di una saga fantasy che mi sta appassionando sempre di più, Le cronistorie degli elementi di Laura Rocca. Già dal primo capitolo mi ero resa conto del fatto che fosse una storia con del potenziale, non solo la mia sensazione è stata confermata nei successivi capitoli, ma ho assistito anche a una maturazione stilistica e narrativa dell'autrice e la trama ha preso sempre più una connotazione vivida e piena di colpi di scena, dandomi la sensazione che ci siano ancora parecchie frecce che la nostra cara autrice non ha scoccato.

Dopo questa premessa, per quanto mi riguarda doverosa, voglio accennarvi  per prima cosa la trama, anche se posso garantirvi non sia cosa facile farlo senza spoilerare... ci proverò!
Aidan e Celine, finalmente, scelgono di vivere i loro sentimenti, sempre in segreto ovviamente, ma se non altro il nostro amato Aidan si libera delle millequattrocentonovantacinquemila... e uno pippe mentali in merito.  Li avevamo lasciati vincitori dopo le sfide che il Regno dell'Aria aveva presentato loro e ora si preparano ad affrontare il Regno del Fuoco, che metterà Celine davanti al peso delle sue scelte, dove nuovi ( per modo di dire ) nemici metteranno a dura prova l'esito della missione.

"Quello è il simbolo dell’unione delle menti. Si tratta di magia molto potente, la conosco bene, ma nessuno la usa a cuor leggero. È un incantesimo molto forte, spesso viene usato per scopi poco chiari", spiegò Govran, "perché consente, come avete scoperto per caso, una comunicazione silenziosa tra le persone che lo portano".


Riusciranno i nostri eroi a superare la nuova durissima prova? Lo scoprirete solo leggendo.
Posso dirvi solo che in questo capitolo ho amato ancora di più i personaggi che già amavo e odiato a livelli indescrivibili i personaggi che già non avevo amato particolarmente nei volumi precedenti. I nuovi personaggi che ho scoperto nel Regno del Fuoco sono davvero interessanti e ritengo abbiano dato ulteriore spessore e interesse ad una trama che aveva già parecchi elementi a suo favore.
Il tutto è stato sapientemente presentato e ben caratterizzato, per questo voglio fare i miei più sentiti complimenti all'autrice, esortandola a non tenermi a lungo sulle spine e donarmi quindi il seguito al più presto. Questo perché nel finale si sono presentati nuovi elementi che mi hanno lasciato prima basita, poi sconvolta, infine che inanellavo una litania di imprecazioni una più colorita dell'altra. Ebbene sì, guai a chi tocca i miei beniamini. Ops, forse sono andata oltre, o forse no. Ai posteri l'ardua sentenza.
Tornando a noi che dire ancora? I personaggi hanno avuto una crescita notevole, sia nel modo di affrontare la dura battaglia che li coinvolge così direttamente, sia nel carattere che mostrano al mondo e a loro stessi. Mi hanno fatto innamorare nuovamente di loro per come stanno evolvendo e presentandoci nuovi aspetti e caratteristiche.

Celine tirò un sospiro di sollievo. Ancora non le sembrava vero che Aidan fosse non solo favorevole alla loro relazione, ma accettasse tutte le strane cose che li legavano. Gli prese la mano: era un gesto semplice, ma per lei era importantissimo. Non era solo il modo in cui Aidan le passava l’energia quando stava male, era anche una comunicazione silenziosa tra loro.


Celine ci dimostra che niente ormai è in grado di fermarla, neanche gli Spiriti e il destino.


Non le andava di mentirgli a parole: con quel bacio avrebbe potuto essere onesta e lui non avrebbe avuto nulla di cui obiettare. Amava quella bocca, quel sapore, quelle labbra, l’odore del suo respiro.

Aidan, di cui iniziamo a scoprire qualche mistero, che ci lascia ancora più incuriositi e dubbiosi di prima com'è ovvio che sia, finalmente va oltre le sue paure e le remore, anche se in certi momenti avrei tanto ma tanto voluto coccolarlo, povero tesoro, perchè l'autrice ogni tanto me lo maltratta, povera stella. Ma nel mio cuore sento che sta preparando solo eventi positivi per lui, nei prossimi volumi, anche perchè altrimenti si troverà una blogger determinata e incazzosa sulla porta di casa, in pieno stile Misery non deve morire. Cara Laura, ovviamente scherzo, o forse no, chi può dirlo?
Dopo le minacce all'autrice immagino abbiate capito quanto ho amato i personaggi sia principali che secondari, che amo Aidan ancora di più, ma soprattutto che non solo questa storia mi sta coinvolgendo in maniera sempre più viscerale, ma soprattutto che la consiglio a chi ama il fantasy,  a chi desidera sia costruito in una saga ben orchestrata, dove ogni personaggio rappresenta uno strumento fondamentale alla riuscita del brano. A chi cerca emozioni, battaglie, colpi di scena e una certa difficoltà a volte, a capire dove sia il bene e dove sia il male, posso dire con certezza che questa storia fa per voi.
La mia valutazione è quindi assolutamente positiva.


Per leggere la recensione dei capitoli precedenti, cliccare sull'immagine!!



Laura Rocca nasce a Genova trentacinque anni fa, sul morire dell’estate. Forse è per questo che ama tanto l’autunno; o forse perché colori, profumi e suoni autunnali alimentano la sua indole fantasiosa. Fin da piccola vive avventure fantastiche, eludendo la realtà. Ricorda ancora con gioia le scuole elementari, quando immaginava, insieme alla migliore amica, che un grosso chiodo bitorzoluto fosse la porta segreta per il Paese delle meraviglie. Crescendo dirotta la sua apertura mentale nella scrittura, dando libero sfogo all’immaginazione. Pomeriggi interi spesi a dipingere, tramite una penna e un vecchio diario, realtà incantate che solo lei può vedere, nelle quali si rifugia. Pur conseguendo un diploma non umanistico, continua ad assecondare la sua passione, perché crede fermamente nella realizzazione dei sogni, con determinazione e spirito di sacrificio. Dal 2005 al 2011, infatti, cura un blog su Splinder, piattaforma ormai dismessa, nel quale racconta le sue vicissitudini lavorative, con ironia e sarcasmo. Nel frattempo continua a scrivere poesie, piccoli racconti e fiabe, ma non ha il coraggio di mostrarli a nessuno. Nel settembre 2013 decide che è ora di provare a realizzare uno dei suoi più grandi sogni: pubblicare un romanzo fantasy. Inizia così, nel giorno del suo trentatreesimo compleanno, la stesura del primo volume de Le Cronistorie degli Elementi, Il mondo che non vedi. Nel gennaio 2015 apre un blog nel quale si concentra sull’epoca vittoriana – un’altra sua grande passione – e pubblica romanzi a puntate ambientati nell’Inghilterra del 1800. Nel 2015 pubblica il primo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il mondo che non vedi. Nel dicembre dello stesso anno pubblica il relativo Spin-off Aidan. Nel 2016 pubblica il secondo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno dell’Aria. Nel 2017 pubblica il terzo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno del Fuoco.



7 commenti:

  1. Grazie mille per aver letto il mio libro e per il tempo dedicato a stilare una recensione così dettagliata e soprattutto senza spoiler!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato un piacere. Grazie a te per avermi Donato belle emozioni��

      Elimina
  2. Oddio... moro, quante pippe per Aidan? XD
    Bè, al di la dei tuoi bei pensieri ammettiamolo: Laura ci ha fatto un bel regalo dicendoci quello che ha detto. Era un mio tormento sin dalla fine del primo libro! No?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Non posso che essere d'accordo. Ma Aidan ci ha fatto penare un bel po'. Ora la palla è nelle mani di Laura. Speriamo in bene😂

      Elimina
    3. Le aspettative sono sempre alte, perché lei riesce a darci tanta roba, non solo il rapporto Celine/Aidan :)

      Elimina
    4. Pienamente d'accordo. Ora attendiamo fiduciose😉

      Elimina