Ultime recensioni

mercoledì 22 febbraio 2017

VENTO DEI CARAIBI di Tiana Leone

                  Cover e-book                                                                                  Cover cartacea

Londra, 1700. A un passo dalle nozze, Jada Bentley scopre una macabra verità sul suo futuro marito, un segreto che può costarle la vita. Determinata a far saltare il matrimonio e con una ricca eredità a disposizione, decide di salpare per il Nuovo Mondo. Ma imbarcarsi con l’inganno si rivela presto una scelta poco saggia, soprattutto quando Jada scopre che il capitano della nave è il freddo e autoritario Devan Ashton, corsaro al servizio di Sua Maestà re Guglielmo. Devan non è abituato a farsi imbrogliare, Jada non è abituata a cedere.Un viaggio mozzafiato che vi porterà dalla Londra degli Stuart alle sontuose ville di Charles Town, fino agli esotici scenari giamaicani nel cuore dei Caraibi, in un crescendo di avventura e passione. 
Oggi per il made in Italy, mi sposto a Londra e affronterò un viaggio per mare fino ad arrivare in Giamaica. E tutto questo in compagnia di Jada Bentley e il capitano Devan Ashton.

Il romanzo è ambientato nel 1700. Quando il padre di Jada muore, viene data in affidamento ad una zia per nulla gentile. Le organizzerà un matrimonio dettato dai suoi interessi personali, e quando Jada scoprirà che il futuro marito non è che un uomo barbaro, la fuga le sembrerà l'unica via di salvezza.
E da questo momento in poi, il romanzo di Tiana Leone è pura magia. Jada si imbarcherà come clandestina sulla nave del capitano Devan Ashton. Ovviamente, travestita da uomo. Quando verrà scoperta e dopo un'iniziale disappunto di Ashton, Jad diventerà il suo mozzo.
La ragazza imparerà a conoscere il capitano fino ad innamorarsene. Ma cosa succederà quando verrà scoperta?
Ma analizziamo i personaggi nei loro dettagli.
Jada Bentley è una ragazza aristocratica. Ha sempre seguito le regole, e nonostante sia contraria al matrimonio organizzatole dalla zia, cercherà di trovare del buono anche in quella scelta. Ma quando la realtà supera tutti i peggior incubi che una signorina per bene può conoscere, Jada si sentirà in prigione. E l'America le sembra l'unica via di fuga. Ignora ciò che troverà. Non dimentichiamo il periodo storico in cui si svolge la storia. La colonizzazione in quel periodo era una guerra continua. Ma Jada non si farà spaventare. Lavora con i suoi collaboratori e non li fa sentire inferiori. Un carattere nobile che non viene definito dal pregiato pizzo che indossa, ma dall'umiltà della protagonista. E in questo l'autrice è stata sublime. La giovane donna non ha paura di affrontare le difficoltà, e con tanto spirito d'iniziativa e coraggio sfida il destino che non è stato del tutto gentile con lei.


E posso dire, senza nessun'ombra di dubbio, che anche il protagonista maschile è formidabile.
Capitano corsaro ma anche nobile di nascita, Ashton Devan è un libertino. Viaggia via mare, ma quando si trova sulla terra ferma, trova piacere con bellissime prostitute o giovani donne. Non è propenso al matrimonio. Detesta sentirsi legato a qualcuno. Ma quando gli occhi verdi di Jada incontreranno i suoi, non potrà fare niente di meno che desiderarla e successivamente amarla.

**La gioia di essere appartenuta a lui si mescolava al turbamento dato dalla consapevolezza di essere solo una tra le tante: uno stiletto piantato nel cuore. Chissà con quante donne era stato così intimo, così appassionato**.


I protagonisti sono caratterizzati molto bene, e l'autrice descrive i luoghi in modo tale che il lettore non può fare altro che immaginarsi nella piantagione con Jada o sulla nave con Ashton.  La magia che si percepisce tra queste pagine, fa sognare ogni lettrice romantica appassionata di storici.

Era da molto tempo che non leggevo un romanzo storico capace di coinvolgermi così. Un'autrice degna della Woodiwiss che, per inciso, amo pazzamente.

Spero di leggere ancora qualcosa di questa bravissima autrice e nel frattempo la promuovo a pieni voti.


Tiana Leone, 27 anni, vive a due passi dal mare in una casa piena di libri, e adora fare passeggiate sulla spiaggia quando è in cerca di ispirazione. Ha scoperto l’amore per la scrittura alla tenera età di otto anni, quando le regalarono la prima macchina da scrivere. Scrive perché non può farne a meno e perché ogni storia, ogni personaggio, la implora di venire alla luce. Con Vento dei Caraibi esordisce con Emma Books.


1 commento:

  1. Grazie di cuore per questa meravigliosa recensione! Grazie a Silvia e grazie a Romance & Fantasy for cosmopolitan girls! <3 Siete fantastici.

    Tiana Leone

    RispondiElimina