Ultime recensioni

martedì 21 febbraio 2017

BAD LOVE di Jay Crownover


Sexy, dark, pericoloso, Bax non cammina solo sul binario sbagliato… lui è il binario sbagliato. Criminale, delinquente e attaccabrighe, ha preso un sacco di decisioni sbagliate, e una di queste lo ha portato in prigione per cinque anni. Ora Bax è fuori e in cerca di risposte, e non gli importa cosa dovrà fare o chi dovrà ferire per trovarle. Ma non ha fatto i conti con Dovie, una ragazza innocente e pura… Dovie Pryce sa bene cosa comporti vivere una vita difficile. Ha sempre cercato di essere buona, di aiutare gli altri, e non si è mai lasciata trascinare giù dalla tristezza. Eppure le cose per lei non hanno fatto che peggiorare. A quanto pare, l’unica persona che può aiutarla è il detenuto più spaventoso, sexy e complicato che sia mai uscito da Point. Bax le fa paura, risveglia in lei sentimenti che non avrebbe mai pensato di provare. Ma a Dovie non serve molto per capirlo: certe volte le persone migliori per noi sono proprio quelle che dovremmo evitare…

Mi chiamo Shane Baxter, ma quasi tutti mi chiamano Bax. Sono un ladro.
Hai una ragazza? Io te la frego. Hai una bella macchina nuova di zecca per cui hai buttato un pacco di soldi? Io te la frego. Hai roba tecnologica che pensi di aver messo al sicuro? Io vengo e te la frego, perché tanto di sicuro non ne avevi davvero bisogno. Di qualunque cosa si tratti, se non la tieni inchiodata da qualche parte o non te la sei attaccata addosso con catene belle resistenti, è molto probabile che diventi mia, se voglio. 

Ammetto di aver conosciuto questa scrittrice tardi (ma che razza di libri leggevo?!?) e di essere rimasta affascinata da personaggi come Rule e Rome. Bene, Bad Love non deluderà le vostre aspettative, e si sa che i cattivi ragazzi hanno sempre il loro fascino!
The Point è uno dei luoghi più malfamati in cui la gente possa anche pensare di vivere e dove l’unica parola che conta è “sopravvivenza”. Sì, perché diventa importante guardarsi sempre le spalle e non fregare le persone sbagliate. Shane Baxter, meglio conosciuto come Bax, fa il suo ritorno dopo aver scontato 5 anni in prigione per furto d’auto, e nella sua testa si affollano tante domande, la più importante è sapere perché uno dei suoi più cari amici lo abbia venduto alle autorità. Peccato che Race sia letteralmente scomparso e sulle sue tracce ci sono gli scagnozzi del capo assoluto di The Point: Novak!
Ma Bax non è un tipo che si arrende, fa domande in giro e tutte le risposte che ottiene conducono a una ragazza dai capelli rossi che sembra essere il collegamento principale per raggiungere Race. Dovie Pryce non è una ragazza qualunque, e cerca in qualche modo di non farsi trovare impreparata, al punto che quando Bax irrompe in casa sua come un ladro, cerca di fronteggiarlo in qualche modo, sapendo già quale sarà l’esito di quella lotta impari. Dopo aver raccolto le informazioni che gli servivano, si rende conto che Race ha deciso di non rendergli facile questo suo ritorno alla libertà.

Nel suo mondo sopravvivevano solo i migliori dei peggiori, e io sapevo bene che quella era proprio la definizione perfetta per Bax.

Bax cercherà di proseguire le ricerche per conto suo, ma la rossa è testarda e determinata, e quando si renderà effettivamente conto di chi si tratta, cercherà in ogni maniera possibile di tenerla al sicuro, lontana da occhi e orecchie indiscrete, cosa semplice visto che Dovie sembra vestire abiti non adatti al suo fisico minuto, e lasciando lo stesso Bax senza fiato la prima volta che si ritroveranno a casa sua, e a quel punto resistere diventerà difficile.
Cosa succede quando una brava ragazza si innamora del cattivo ragazzo? Sicuramente niente di buono, se non un mare di problemi.


Ci sono due parti distinte in ognuno di noi, ed entrambe fanno di noi ciò che siamo, rivelano da dove veniamo. Mi piaceva pensare che dentro di me il bene e il male fossero equamente divisi, e che in Bax il male fosse invece un po' più presente. Ma da qualche parte dentro di lui si nascondeva anche Shane, e Shane aveva in sé abbastanza bene da farmi pensare che saremmo stati insieme per sempre.

Jay Crownover ha superato le mie aspettative ed è riuscita a creare un personaggio veramente cattivo che riesce a tenere testa ai Marked Man della serie precedente.
L’anima di Bax è nera come il colore dei suoi occhi. La sua non si può dire che sia stata un’esistenza tutta rose e fiori perché fin da piccolo ha dovuto fare i conti con la strada e le sue regole: la legge del più forte. È riuscito a sopravvivere nonostante gli stenti della condizione in cui versava,  con un padre condannato all’ergastolo e una madre alcolizzata. Negli anni è riuscito a farsi un nome, a essere temuto da tutti; è diventato un professionista nei furti d' auto e non ha mai perso una gara, sia che si trattasse di una corsa clandestina che un incontro di pugilato. Eppure qualcosa l’ultima volta è andato storto, e lui si è ritrovato a scontare una pena di 5 anni. Un ragazzo che non sa cosa sia la luce finché non incontrerà Dovie.

Lei si alzò dal letto e venne verso di me. La seguii con gli occhi finché non mi fu davanti. Aveva le braccia abbandonate sui fianchi e gli occhi erano pieni di paura e di qualcos’altro cui non riuscivo a dare un nome. Era l’incarnazione di tutto ciò che di buono può nascere da gente di merda in posti di merda. Era un fiore nato sulla parete di roccia dura e impervia di un precipizio. Come riuscisse a mantenere quella dolcezza e quell’empatia per me era un mistero, e mi trovai a pregare che trovasse qualcuno disposto anche a uccidere per proteggerla quando io non sarei più stato per lei.

Piccola, dolce, tenera e innocente Dovie. Anche la sua non è stata un’esistenza felice, ma nonostante questo non ha mai perso la voglia di aiutare il prossimo. I suoi capelli sono del colore del fuoco, la carnagione è lattea e spruzzata di lentiggini e ha due occhi verdi come il bosco. Quando nella sua vita entrerà Bax inizieranno i problemi ma riuscirà a portare un po’ di luce in un mondo fatto di oscurità. Ammetto che il suo personaggio mi è piaciuto, lei è una tosta! Lo dimostra fin da subito, quando trova il coraggio di affrontare Bax e decide di testa propria di aiutarlo a ritrovare Race nonostante tutti gli avvertimenti ricevuti. È testarda, tanto, e nonostante Bax le incuta timore senza paura di doverglielo nascondere, cerca sempre di trovare il coraggio per portare avanti le proprie scelte, senza mettere in secondo piano i suoi sogni e le sue aspirazioni, anche se talvolta capita di dover prendere delle decisioni che portano a delle conseguenze in grado di cambiare la nostra vita per sempre.

Ero pericolosamente attratta da quel ragazzo; era magnetico e incontrollabile e dopo la violenza di quel match sapevo che c’era dell’autentica crudeltà nascosta sotto la superficie della sua pelle tatuata.

Credo di essermi innamorata dell’ennesimo personaggio, ma non potrebbe essere diversamente, perché una volta che impari a conoscerlo non potrai più farne a meno. Ho amato tutto, i dialoghi, le descrizioni, i pensieri dei personaggi e le loro reazioni. Non mancheranno le scene di sesso descritte come solo la Crownover sa fare, e tanta di quella azione da mandare i nostri neuroni in cortocircuito.
Bax potrebbe rappresentare l’antieroe per eccellenza, ma chi ha mai detto che anche i cattivi nel loro piccolo non siano in grado di compiere azioni generose e altruistiche? Lui involontariamente lo fa,  rendendolo agli occhi delle lettrici come un gesto di romanticismo estremo.
Sono curiosa di leggere il secondo libro di questa serie, sperando che parli di un personaggio che sono ancor più curiosa di conoscere!


Jay Crownover vive in Colorado. Ama i tatuaggi e l’arte di modificare il corpo e cerca di fare in modo che la sua scrittura sia permeata da tutto ciò che vede. Le piace leggere, soprattutto storie che la coinvolgano e appassionino; naturalmente, se c’è un bad boy bello e tatuato è sempre meglio. La Newton Compton ha pubblicato la Tattoo Series (Oltre le regole, Oltre noi l’infinito, Oltre l’amore, Oltre i segreti, Oltre il destino e Oltre le leggi dell’attrazione). Bad Love è il primo romanzo di una nuova serie.


Nessun commento:

Posta un commento