Ultime recensioni

venerdì 4 maggio 2018

Un canestro per due di Skylar M. Cates



Riusciranno  due compagni  di stanza  al college  ad andare  oltre l’amicizia per trovare l’amore? Kyle: Con il duro lavoro, sono certo che il mio ruolo di playmaker mi farà arrivare da una piccola città  di campagna  dell’Indiana  all’NBA. So di provare attrazione  verso i ragazzi,  ma  se lo ammettessi  potrei  deludere mio  padre,  che  è  tutta  la  famiglia  che  mi  è  rimasta.  Ho grandi  sogni, quindi continuerò  a tenerlo  segreto.  Finché  la  mia  vita  sarà priva  di scandali,  avrò un’occasione. Micah: La mia famiglia  numerosa non ha i soldi per aiutarmi  a proseguire gli studi, ma  questo non mi  impedirà  di diventare  medico.  Ho dovuto lasciare la casa che condividevo con il mio ex per non impazzire. Per fortuna, ho sentito  che qualcuno  sta cercando  un compagno  di stanza. Vivere con un atleta  etero non sarà facile,  ma è un rischio che sono disposto a correre.

Non conoscevo questa autrice prima di questo libro ed ero curiosa di leggere questa storia, mi piace sempre quando c’è di mezzo un sportivo nascosto nell’armadio alle prese con uno studente studioso e orgogliosamente dichiarato.
Kyle è un personaggio dolcissimo’ ne ha passate tante nella vita ed è determinato a fare del basket il suo lavoro e rendere così orgoglioso suo padre a cui deve davvero molto. Potrebbe essere uno sportivo arrogante e superbo invece è un ragazzo timido e rispettoso a cui non piace andare alle feste e fare lo scemo in giro. Tutto l’opposto del classico stereotipo dello sportivo da college.
Micah è un ragazzo che si fa in quattro per sbarcare il lunario e trovare il tempo per lo studio. Nulla è più importante, per lui, di diventare medico e dimostrare così a tutti di potercela fare. Tutte le sue relazioni sono fallite per la mancanza di tempo da dedicare ad un partner e per la sua incapacità di darsi al centro per cento.
La storia è scorrevole e funziona anche, abbastanza. L’unico neo, a mio parere, è il fatto che ci siano pochi dialoghi tra i due protagonisti. Gran parte del racconto è affidato ai loro pov alternati dove vengono approfondite le loro emozioni e i loro problemi. L’interazione tra i due è affidata a pochi dialoghi e molte iterazioni fisiche dopo la scoperta, da parte di Micah, della vera sessualità di Kyle.
Detto questo, la storia è scorrevole e piacevole, ma lascia aperte troppe strade, senza dare una chiusura a situazioni che l’avrebbero richiesta. Il fatto che questo libro non sia parte di una serie mi ha delusa, avrei decisamente gradito almeno un seguito dove poter avere il giusto epilogo per questi due ragazzi.

Lo  guardai negli occhi e sorrisi. Quando  mi  sorrise  a  sua  volta,  sentii  tutto  l’universo  capovolgersi. L’emozione  era  incontenibile.


Il futuro era quello per cui avevo sempre lavorato e vissuto. Ma il futuro non poteva  toccarmi,  o sorridermi,  o stringermi.  Sgobbare per il futuro  non  mi  aveva  mai  reso  felice.  Un anno  scivolava  nel  successivo senza che me ne accorgessi; apprezzare  il presente era qualcosa a cui non avevo  mai  pensato,  almeno  fino  a  quando  non  avevo  scoperto  Kyle  con  il mio camice.  Inoltre,  per quanto volessi ancora  essere un dottore,  volevo prima di tutto essere una persona di cui andare fiero.


“Non ti preoccupare.”
“Non  posso  farne  a  meno.  Potresti  finire  nei  guai.  Miseria,  sei  già nei  guai  con  il  tuo  professore ed  è  colpa  mia.  Se non  ti  avessi  chiamato  e implorato di tornare…”
“Kyle?”
“Che c’è?” Mi morsi il labbro.
“Per aiutare te? Ne è valsa la pena.”
Ecco Micah, con la sua risata facile  e gli occhi intelligenti.  I suoi sogni e  la  sua  devozione.  I  nostri  palmi  si  sfiorarono  e  seppi  che  non  mi  sarei  mai stancato di tenergli la mano.

Skylar  M.  Cates  ama le belle storie d’amore, soprattutto quelle che sanno  essere  sia  sensuali  che  soddisfacenti  sul  piano  emotivo.  È  ben  felice di  bere  caffè,  raggomitolarsi  con  un  buon  libro  e  non  muoversi  per  tutto  il giorno. I suoi racconti  più apprezzati  narrano di uomini forti e passionali. Skylar  ama  creare  storie  in  cui  uomini  realistici  devono  affrontare  emozioni e sentimenti.  Le  sue serie,  incentrate  soprattutto  sui personaggi,  mostrano spesso famiglie  unite,  animali  e solide amicizie  che vengono messe alla prova. Skylar sogna di trascorrere  le sue giornate  scrivendo racconti,  camminando lungo la spiaggia e ascoltando bei concerti dal vivo. Sogna anche di mangiare  dolci  senza  ingrassare  e  di  avere  robot  che  puliscano  la  casa per  lei  ma  sa  che  non  si  può  avere  tutto  dalla  vita…  o  non  ancora.  Anche se ultimamente  la  lavanderia  è il  luogo più distante  che  ha visitato,  ama comunque chiacchierare con persone provenienti da tutto il mondo.

Nessun commento:

Posta un commento