Ultime recensioni

giovedì 10 maggio 2018

ABSENCE. L’ALTRO VOLTO DEL CIELO di Chiara Panzuti

In questo nuovo capitolo, "L'altro volto del cielo", le coordinate fornite dal misterioso uomo in nero conducono Faith e i suoi compagni a Est. Il siero che li rende invisibili comincia a danneggiare il fisico dei ragazzi, per i quali la conquista dell'antidoto si fa sempre più indispensabile. Soltanto Faith sembra resistere agli effetti collaterali e sviluppare sempre più prontezza fisica e mentale. Dopo uno scontro violentissimo con una squadra avversaria nella base navale di Changi Bay, Singapore, la ragazza, esausta per la lotta, perde coscienza e viene catturata. I suoi carcerieri, membri della stessa organizzazione ideatrice del siero, hanno un'insinuante proposta da farle: unirsi a loro. Tormentata dai sensi di colpa ma affascinata dalla possibilità che le viene offerta, Faith dovrà scegliere tra il suo gruppo, i suoi amici, e un futuro indipendente in cui far sviluppare le proprie doti di combattente, dimentica di tutti e da tutti dimenticata. Potranno l'amore e la lealtà verso ciò che ha di più caro convincere Faith a non cedere alla seduzione della forza?
FINALMENTE!!! Non appena ho saputo dell’uscita del secondo volume della serie, questo è stato il mio primo pensiero. Un anno è passato da quando abbiamo conosciuto Faith, Jasper, Christabel e Scott. Ma l’attesa oggi finisce, perchè i nostri quattro amici sono tornati.

"Che senso ha esserci se poi scompari?
Che senso ha vivere se poi muori?"

 La storia riprende esattamente da dove si era interrotta, i nostri beniamini, secondo i nuovi indizi, si sono trasferiti a Est, e qui li attendono nuove sfide contro le altre squadre per poter conquistare il tanto ambito premio: l’antidoto contro il siero NH1 che li rende invisibili agli occhi di tutti, come se non fossero mai esistiti. Tanta è la voglia di tornare alla propria vita precedente che ormai sembra lontana anni luce, ma Faith in particolare non si è ancora arresa. Cosa succederà, riusciranno i nostri eroi nel loro intento? Per saperlo non dovrete fare altro che leggerlo.

“Lui, con il suo tocco, i suoi baci, il suo calore, mi stava ridisegnando.”


“… A volte sono i sentimenti più genuini ad abbattere le pressioni peggiori…”

Il punto centrale della storia è costituito dagli effetti collaterali che il siero inizia ad avere su coloro a cui è stato somministrato, c’è chi vomita in continuazione, a chi tremano le mani, chi ha scatti di rabbia incontrollabili. Faith sembra l’unica a riuscire a resistere e a controllare gli effetti, ma le sue esplosioni di rabbia fanno uscire una parte di lei che la spaventa, perché il suo già spiccato coraggio rasenta l’incoscienza e non prova nulla, nemmeno il dolore. Quando verrà rapita dagli avversari le verrà fatta una proposta che potrebbe trovare allettante.

“So chi sono, so da che parte stare.”


“A volte, inaspettatamente, diventiamo cattivi. Spietati, senza esitazioni o rimorsi, decisi solo a punire gli altri per come ci hanno trattati. Per come ci hanno ignorati.”

È bello vedere come il rapporto di queste quattro persone che sono state obbligate a combattere insieme questa battaglia, quattro sconosciuti che hanno iniziato a conoscersi e a capirsi, siano diventati più che amici, ormai una famiglia. Gli effetti dell’NH1 riusciranno a distruggerla?

 In questo nuovo capitolo ne vedremo delle belle e soprattutto vi ritroverete con il cuore in gola girando ogni singola pagina. I colpi di scena non mancheranno di certo e anche gli animi più romantici non rimarranno delusi. La storia che andrete a leggere è dinamica, avvincente e ben strutturata, alcuni nodi inizieranno a venire al pettine facendo la conoscenza di alcuni personaggi chiave. I personaggi sono caratterizzati con cura di particolari e la narrazione affidata al punto di vista di Faith contribuisce al coinvolgimento totale del lettore. Tanti sono gli stati d’animo che vi troverete ad attraversare: amore, desiderio, paura e rabbia. Che sono poi quelli che prova la protagonista e che riesce a trasmettere come un virus a chi legge.

“Le meduse pungono. Bruciano. A volte uccidono. Lo capisci ora? Capisci quanta differenza può fare chi non viene visto?”


Lo stile dell’autrice è fluido e vi trascinerà come un fiume in piena fino all’ultima riga, non riuscirete a smettere di leggere, perché la sete di sapere sarà troppa per poterla controllare … e quando arriverete alla fine è molto probabile che pregherete in tutte le lingue conosciute per non dover aspettare troppo per leggere il capitolo successivo.

Da quando recensisco libri con le Cosmo Girls ho preso l’abitudine di leggere i ringraziamenti degli autori alla fine del libro… e una frase in particolare mi ha colpito mentre leggevo quelli di Chiara:

“Volevo parlare della rabbia alla fine di questo volume, della voglia di esplodere che prova Faith, così simile a quella che tante volte ho provato anch’io. Ma dopo quest’anno, l’unica cosa che posso dire della rabbia è che… svanisce. Prendersi cura di qualcuno mi ha insegnato questo. Perché, all’improvviso, ho imparato anche a prendermi cura di me stessa, nella maniera più giusta. “

Cara Chiara, non posso che dire di essere d’accordissimo con te, questo è il messaggio che vorrei arrivasse da questo libro, perché sono convinta che nascosto tra le righe ogni storia ne abbia uno.

Ringrazio la casa editrice per avermi concesso di leggere questo attesissimo libro in anteprima e ringrazio l’autrice per essere riuscita a farmi appassionare alla sua storia.


Per leggere la recensione del capitolo precedente, cliccare sull'immagine!!



Nasce nel 1988 a Milano, città in cui attualmente vive. Diplomata in studi classici, ha frequentato un corso di Illustrazione e Animazione Multimediale presso l’Istituto Europeo di Design. Coltiva la passione per la scrittura da quando è piccola. Il gioco dei quattro è il primo volume della trilogia di Absence. Di prossima pubblicazione anche gli altri due titoli, L’altro volto del cielo e La memoria che resta.

Nessun commento:

Posta un commento