Ultime recensioni

martedì 17 aprile 2018

Segnalazione: UN ADORABILE BUGIARDO di Lauren Rowe



Rullo di tamburi e....
NewtonCompton, ti voglio bene, lo sai?
Mi regali sempre tante gioie.
(Ritorniamo seri)
Oggi alla vostra attenzione porto un libro di un'autrice che qui, in Italia, ha all'attivo sette volumi tradotti facenti parte della medesima serie, benché al centro della narrazione ci siano due persone (... e che persone!).
La serie? The club
Ora, grazie a Newton Compton Editori, a luglio, arriverà Lauren Rowe con una nuova serie intitolata The Morgan brothers, uno spin-off della serie che abbiamo conosciuto.
Con il titolo "Un adorabile bugiardo" arriva Captain, un romanzo stand alone, secondo di questa serie.
Vi lascio alla sinossi ufficiale (con l'aggiunta di un mio piccolo p.s.) e  un piccolo estratto tutto per voi.


Non è andata proprio come mi aspettavo. Di solito il colpo di fulmine non si trasforma istantaneamente in odio. Ma è esattamente quello che è successo quando l'uomo affascinante e super sexy che ho conosciuto in un locale si è rivelato essere un bugiardo imbroglione senza un briciolo di buonsenso. Idiota. Mi ha persino chiamata "sociopatica", che stronzo. Adesso, tre mesi dopo, per una serie di eventi assurdi che non avrei saputo prevedere nemmeno in un milione di anni, viene fuori che il mio capo sta per sposare la sorella di quel cretino alle Hawaii e io devo essere carina con lui per un intero weekend, se non voglio rischiare di perdere il lavoro. Mi toccherà fare buon viso a cattivo gioco e far finta di non averlo mai conosciuto. Anche se lo odio. Profondamente. Vorrei solo che il cervello spiegasse al mio corpo che è un bastardo... Perché ogni volta che tira fuori uno di quei sorrisi irresistibili devo chiamare a raccolta tutto il mio autocontrollo per non saltargli letteralmente addosso.

P.S.: A causa di un linguaggio forte e contenuti espliciti, questo libro non è destinato ai minori di diciotto anni.
*Per tutti i fan di Ball Peen Hammer, per favore nota che in Captain il protagonista è Ryan Morgan e i fatti narrati avvengono un anno prima degli eventi di Ball Peen Hammer, però questo non implica che possa essere letto prima o dopo di questo volume.

Stringo la lettera nella mia mano tremante, i miei occhi vagano oltre alla familiare ed inclinata scrittura, la vista ormai sfocata dalle lacrime.
Se non avessi letto queste incomprensibili parole con i miei stessi occhi, non ci avrei mai creduto.
Se non le avessi viste con i miei occhi, avrei sostenuto fino al mio ultimo respiro la sua eterna devozione.
Ora qualsiasi cosa avessi pensato sull'amore è andata in frantumi.
L'amore che aspiravo ad avere in questa vita non esiste più.
Che cosa è l'amore?
Pensavo di saperlo.
A conti fatti non ne ho una fottuta idea.

Nessun commento:

Posta un commento