Ultime recensioni

giovedì 29 marzo 2018

Un semplice dessert di Mary Calmes



Un libro della serie Il curioso ricettario di Nonna B

Boone Walton ce l’ha messa tutta per mettere un po’ di distanza tra lui e il suo passato. Ha investito nella sua nuova vita, nella sua galleria d’arte a New Orleans e nella sua amicizia con Scott Wren. Tutto sembra sistemato e Boone non potrebbe essere più felice della ritrovata normalità.
Lo chef Scott Wren vuole qualcosa di più della semplice normalità con Boone. Vuole far fare un passo avanti il loro rapporto, ma l’amico è spaventato, e non a causa dei fantasmi che infestano l’appartamento di Scott o della sua famiglia. No, il passato di Boone sta per fargli visita, e l’unica cosa che potrebbe mettersi tra lui, Scott e la strana ricetta di una mousse al cioccolato trovata in un curioso ricettario è il fiume di sofferenza che Boone ha dovuto attraversare per arrivare a New Orleans. C’è però un segreto dietro agli ingredienti, un segreto che potrebbe far emergere la verità e l’amore che sono sempre mancati nella vita di Boone.
Questa volta, a farci sognare con la magia delle ricette di Nonna B., ci pensa la penna di Mary Calmes che riesce sempre a creare qualcosa di coinvolgente ed emozionante.
Si tratta di una novella di un centinaio di pagine e, purtroppo, scorre via fin troppo in fretta.
L’ambientazione a New Orleans, nel cuore del quartiere francese, già di per sé dona quell’atmosfera di magia dove tutto è possibile, anche se i protagonisti sono due uomini con i piedi per terra.
La struttura del racconto è basata su molti dialoghi che permettono sia di conoscere Boone e Scott, ma anche di comprendere pienamente le dinamiche del loro rapporto e la loro affinità. Il pov è quello di Boone, ma subito di lui si sa davvero poco, lo si conoscerà sempre più, pagina dopo pagina, insieme a Scott che, nonostante siano amici da due anni, anche lui non sa quale sia tutta la sua storia.
Una lettura scorrevole e davvero altamente godibile dove la “mousse al cioccolato per dare un senso”
permette ai due protagonisti di fare chiarezza non solo tra loro, ma anche nel resto della loro vita. La nascita di un nuovo amore e la chiusura di un passato doloroso sono i cardini di questa storia che mette anche un gran appetito!
Ero rimasto isolato e al sicuro finché non si era presentato Scott Wren, che aveva iniziato molto lentamente e inesorabilmente a scalfire il muro attorno al mio cuore.

Non mi ero reso conto di essermi innamorato così tanto finché non mi aveva guardato nel modo che avevo sempre sognato: con possesso, affetto, come se fossi tutto il suo mondo, proprio lì.

“Credo che essere innamorati debba valere nei due sensi.”
“Sì,” concordò, e potei udire il suo sollievo nel lungo sospiro che seguì.
“Credo che voglia dire prendersi cura del cuore di qualcun altro,” mormorai, strizzando gli occhi per non piangere. Ero troppo stanco, in ansia e terrorizzato, ma perlopiù, più di tutto, volevo iniziare una vita con Scott. “Penso che lo si debba nutrire ed esserne il custode.”
“E cucinare per lui.”
“E offrirgli una casa.”
“E chiamare e urlare quando si comporta da stupido.”
“Sì. Soprattutto quello.”

MARY CALMES crede nel romanticismo, nel lieto fine, e nella fiducia che mostrano i suoi personaggi nel poterlo raggiungere. Nelle sue vene scorre il caffè, pensa che la cioccolata dovrebbe essere un gruppo alimentare a parte, e attualmente vive nel Kentucky con un ninja peloso di tre chili che la protegge dagli uccellini, dai ragni e dai cani del vicino. Per rimanere aggiornati sulle sue riflessioni e il suo pandemonio (comprese le avventure del ninja), seguitela su Twitter @MaryCalmes o su Facebook e iscrivetevi alla newsletter dedicata ai suoi lettori, Mary’s Mob.


Nessun commento:

Posta un commento