Ultime recensioni

martedì 27 febbraio 2018

TUTTO SOLO PER AMORE di Melanie Marchande


Ci sono solo due persone al mondo che odio profondamente. Una di queste sta sistemando il suo spazzolino nel mio bagno, l’altra mi chiede insistentemente per messaggio di che colore siano le mie mutandine.
È patetico, lo so. Sono una scrittrice di romanzi intrappolata tra due uomini: quello di cui è stata innamorata per anni e quello che vuole distruggere la mia carriera. Ecco, forse distruggere è una parola forte. Ma non c’è comunque giustificazione per aver iniziato una relazione via messaggio con un irritante individuo che adora stroncare i miei libri. Va bene, è misterioso. E sì, sa usare le parole giuste per affascinarmi… Ma non posso continuare così.
Devo concentrarmi sulla mia relazione di facciata. La mia famiglia è convinta che abbia finalmente messo le cose a posto con l’amore della mia vita e non ho intenzione di far soffrire i miei dicendo loro la verità: che il mio “principe azzurro” in realtà è un egoista bastardo e che mi ha spezzato il cuore. Ma soprattutto che la cosa più vicina all'anima gemella che ho è uno sconosciuto incontrato su internet divertito all'idea di farmi commettere un tradimento virtuale. È cominciato tutto con cinque piccole parole…

Eccoci arrivate al sesto volume della Secretary Series, Tutto solo per amore.

La protagonista è Felicity – Lissy – Warden, scrittrice di romanzi rosa (così come gli altri protagonisti della serie), conosciuta in questo mondo come Lana De Vane, costretta a dover chiedere l’aiuto dell’ex fidanzato fedifrago poiché il suo libro – “basato su una storia vera”, ma veramente inventata – ha avuto un tale successo che tutti, ormai, vogliono conoscere Damien.
Peccato che Damien sia Dean, l’uomo al quale ha dato cinque anni della sua vita e che si è portato via come niente fosse, preferendo un’altra a lei.

Quando lo chiamai per chiedergli di aiutarmi con questo mio problemino, mi aspettavo quasi che dicesse che non poteva. Non avevo nessun motivo di credere che fosse single, ma lo era. Niente Jessica all’orizzonte. Non che le relazioni che nascono a causa di un’infedeltà tendano a durare molto, ma pensavo che ci fosse qualcuna. Questa storia mi manderà al manicomio. Devo sapere.

Questo è un lato della medaglia. L’altro è M.

M è un blogger che si diverte, attraverso acide recensioni, a distruggere i libri di Felicity e con il quale quest’ultima, inspiegabilmente, intrattiene una “relazione sessuale” virtuale.

M: Quattro mesi, Lana. Ogni giorno, per quattro mesi, ho passato una parte del mio tempo a pensare a come scioccarti. Sorprenderti. Darti piacere. E questo è il ringraziamento che ricevo.

Da una parte, Felicity si vede costretta a dover fingere di essere felice con Dean, soprattutto davanti agli occhi della famiglia; dall’altra non riesce a non pensare a come sarebbe permettere al virtuale di entrare nella sua quotidianità, per provare dal vivo le incredibili sensazioni che sente parlando con M.

Cosa succederà quando tutte le carte verranno scoperte e Jack – amico di Felicity, mandato in ricognizione – tornerà con una notizia sconvolgente?

«Sei cambiata, quel giorno», dice lui lentamente. «Non avrei mai pensato che saresti stata capace di odiarmi».
Lo fisso mentre mi si stringe la gola. «Non ti odiavo».


Tutto solo per amore è una novella molto breve che, in verità, non ho inquadrato perfettamente. Per i primi cinque capitoli il punto di vista è quello di Felicity, di cui sappiamo solo che ha i capelli castani, è la figlia di mezzo tra sei sorelle e fratelli e che è “cicciotta”. Dal quinto capitolo in poi, si alternano i Pov di Dean e Lissy, e la cosa mi ha leggermente confusa. Ho avuto come l’impressione che il libro sia nato per avere una certa struttura e che poi sia finito con l’essere un’accozzaglia di capitoli, spesso anche inutili.  “De gustibus”.

Di Dean sappiamo  che ha i capelli castano scuro, gli occhi grigio/argento e che lavora nel marketing. Anche qui, tutto il resto è fantasia. Onestamente non amo non riuscire a figurarmi i protagonisti, ma forse questo è un mio limite. Ancor meno si sa di M, come è ovvio debba essere, a parte che è un vero dominatore capace di far sciogliere Felicity con dei semplici sms. Fanno una breve comparsata Adrian Risinger e Meg, protagonisti assoluti della serie. Ma, per il resto, non ho altro da aggiungere.

È una novella, che non aggiunge nulla alla serie, ben scritta e dal tasso erotico elevato.

Buona lettura Cosmo!










Nessun commento:

Posta un commento