Ultime recensioni

martedì 23 gennaio 2018

Segnalazione: La Dama in Bianco di Antonia Romagnoli


Lady Amelia, reginetta dell'alta società, sogna più di ogni altra cosa di liberarsi del proprio fratello, l'indolente lord Burnett, di potersi dedicare a se stessa e finalmente coronare il proprio sogno d'amore. Ma nulla va secondo i suoi piani e ben presto si troverà a fare i conti con una serie di avvenimenti sempre più oscuri che la condurranno verso un imprevisto matrimonio e soprattutto ad affrontare gli spettri che infestano la sua nuova dimora. Per lei è arrivato il momento di fare i conti con il passato drammatico dell'uomo che ama, ma anche con i propri fantasmi, non solo interiori.


Il romanzo si colloca temporalmente dopo "La Dama in Grigio" ma costituisce un romanzo indipendente.



Per un attimo la sua intera esistenza le parve simile a una bolla di sapone, meravigliosa ed effimera, perfetta nella forma e nella cangiante trasparenza, ma votata alla distruzione nel suo incosciente ed elegante volo. (ca. 4)


«Lo immagino. Credo… che voi l’abbiate amata molto. E che lei vi amasse allo stesso modo… pensate a questo amore, forse smetterete di tormentarvi».
«Siete così giovane!» replicò lui amaramente. «E convinta che l’amore copra ogni male e ogni dolore. Ma non è così: l’amore svanisce. L’amore passa. L’amore lascia».
«Avete appena detto che il vostro è sopravvissuto alla tomba!» protestò Amelia, alterata.
«Ed è la mia maledizione» scandì lui, fissandola con occhi di fiamma. «La mia ossessione. Il mio segreto. La mia grazia. Da dieci anni».


Amelia aveva l’impressione che tutta la sua infelicità si sarebbe concentrata lì, fra quelle due stanze, intorno a quella porticina segreta. Era come un passaggio aperto fra il mondo che conosceva e quello del soprannaturale, un ingresso aperto solo per Richard e da cui lei era esclusa.
Oltre quella porta vivevano eternamente tutto l’amore e tutto il dolore di lui.


Era innamorata di lui, anzi, no: lo amava e basta. Richard non era uomo di cui ci si potesse semplicemente innamorare, poteva essere solo l’amore della vita.
Antonia Romagnoli, copywriter, è un’autrice piacentina che si occupa di romance storici e di fantasy.
Finalista al Premio Galassia 2006, ha esordito con alcuni racconti fantastici in riviste e antologie. Ha pubblicato nel 2008 per le Edizioni l'Età dell'Acquario “Il segreto dell'Alchimista”, primo volume della Saga delle Terre, finalista al Premio Italia 2009. Il secondo episodio della saga, “I Signori delle Colline”, è uscito nel febbraio 2009.  “Triagrion”, il terzo episodio della saga, è uscito nel 2010 con Edizioni Domino.
I tre romanzi, seguiti nel 2016 dal prequel “Aerys – il potere del fuoco” sono stati riproposti da Delos Digital nella collana Fantasy. “Aerys” è arrivato in finale al Premio Italia 2017.
Con Domino ha pubblicato anche due fiabe per la prima infanzia.
Nel 2015 e 2016 ha pubblicato in modo autonomo i romance storici “La dama in grigio” e “Il libertino di Hidden Brook”, dedicandosi al periodo Regency e vittoriano, ai quali ha dedicato anche il suo blog “il salotto di Miss Darcy”.
Ha curato l’antologia “Natale a Pemberley” uscita nel dicembre 2017, organizzata dal gruppo Regency & Victorian.
www.missdarcy.it



Nessun commento:

Posta un commento