Ultime recensioni

martedì 11 luglio 2017

UN RAGAZZO CATTIVO COME TE di Huntley Fitzpatrick




L’ultima cosa di cui una maniaca del controllo come Alice Garrett ha bisogno è un tipo come Tim Mason. Tim che è il migliore amico di suo fratello minore. Tim che attira i guai come una calamita. Tim che fiuta l’alcol anche bendato. Ma si sa, le cose non vanno sempre come si vorrebbe. Così, quando Tim si trasferisce nell’appartamento sopra il garage dei Garrett, Alice comincia a conoscerlo meglio. E capisce che dietro quella maschera da bad boy si nasconde un ragazzo che, dopo aver toccato il fondo, è pronto a tutto pur di cambiare. Anche a prendersi finalmente la responsabilità per il guaio che ha combinato un anno prima. Un guaio che Tim non ricorda nemmeno ma le cui conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Qualcosa di così scomodo che potrebbe mettere fine alla storia con Alice ancora prima che abbia inizio. 

Un romanzo intenso e dolcissimo: Huntley Fitzpatrick ci riporta nel mondo di Quello che c’è tra noi per raccontarci l’importanza delle seconde occasioni e del primo amore.

Tim, è un adolescente che, come molti dei suoi coetanei, ha difficoltà a gestire la sua età, ma soprattutto la sua famiglia. Alcolismo e sesso disinteressato ad ogni occasione, lo mettono in ginocchio, ma, siccome non ha nessuna intenzione di far sì che i suoi errori condizionino il proprio futuro, prende i dovuti provvedimenti: smette di bere, partecipando agli incontri degli Alcolisti Anonimi, e cerca di togliersi il sesso dalla mente.
Per facilitare il suo recupero decide di andare via di casa; lascia il nido familiare con la sottile minaccia del padre che, se non "imparerà a diventare uomo entro Natale", gli toglierà i fondi per gli studi al college.
Trova un rifugio sicuro nell'appartamento sopra il garage di proprietà della famiglia sgangherata e confusionaria del suo amico Jase, fratello di Alice.... Oh Alice! Leggerete spesso questa esclamazione!!


Alice, si è da poco diplomata e ha dovuto mettere in stand-by il suo sogno di studiare a New York per diventare infermiera per seguire i suoi fratellini, momentaneamente trascurati dalla madre che deve accudire il padre in ospedale, vittima di un brutto incidente d'auto.
La confusione, le continue richieste dei bambini, tenere l'amministrazione di casa le generano un'insofferenza che non riesce a sfogare nemmeno con la corsa. L'arrivo di Tim le sembra solo l'ennesimo elemento di disturbo alla sua routine quotidiana. E' consapevole dei suoi trascorsi burrascosi e non ha intenzione di restarne coinvolta.
Favoloso. Proprio quello che ci voleva per infiammare gli animi in famiglia. Tim Mason. L'equivalente umano del tritolo.
Proprio quando iniziava a instaurarsi un rapporto molto più che amichevole tra i due, ecco piombare il passato di Tim con tutta la sua potenza. Come potrà "il ragazzo che ha più probabilità" di fare danni, trovare una soluzione al più grande errore che abbia mai potuto commettere?

Vedete, le virgolette che ho messo nell'ultima frase, sono state inserite per un motivo. Il titolo originale - The Boy Most Likely To - è davvero azzeccato. Ormai, per il povero Tim, è diventata la prassi essere considerato il ragazzo che non riesce a costruire nulla, un inconcludente, inaffidabile e pericoloso. Nessuno si aspetta molto da lui, ma questo non lo tocca, o almeno è quello che vuole lasciar credere alla sua famiglia, e anche con gli amici cerca sempre di sdrammatizzare con una battuta. Ma, Alice vede qualcosa di profondo dietro ai suoi occhi: solitudine, paura e desiderio di mettersi alla prova. Decide di dargli una possibilità e prendersi cura di lui, mentre lui è occupato a trovare se stesso.
Una coppia che nasce sotto una cattiva stella, saprà trovare la tenacia di affrontare tutte le avversità?
Sa di oceano salato, di torta di compleanno, di tutti i desideri che ho mai espresso   mentre soffiavo sulle candeline.

Il romanzo che vi ho appena raccontato è una continuazione del romanzo Quello che c'è tra noi, ma non avendo letto il primo, posso tranquillizzarvi sul fatto che non vi creerà problemi durante la lettura, se anche voi siete nella mia stessa situazione.
La storia è ricca di personaggi e di molti avvenimenti, con riferimenti a cose accadute in passato, che hanno reso meno scorrevole la lettura; non è stato facile seguire il filo della trama, ma, nonostante questo, ho apprezzato molto i personaggi e il lavoro di analisi psicologica che è stato fatto su di loro, grazia anche al Pov alternato.

Entrare in empatia con Tim è stato pressoché istantaneo, anche con Alice, per quanto ci abbia messo più tempo a uscire dal suo guscio. Scoprirete che il ragazzo che aveva più provabilità di diventare uno spiantato, ha più qualità di quanto si potesse sospettare, e tutte quelle persone che lo avevano mal giudicato, dovranno ricredersi.
Ma l'amore? [...] E' come fare fuoco. Non strofinare un legnetto sull'altro per far apparire qualcosa. Ma riuscire finalmente, capire finalmente come si fa, a scaldarsi le mai con qualcosa che hai costruito tu, legnetto dopo legnetto. 



Nessun commento:

Posta un commento