Ultime recensioni

giovedì 15 giugno 2017

TIME DEAL di Leonardo Patrignani



Ci sono promesse che non possono essere mantenute. Come quella che Julian ha fatto ad Aileen. Era solo un bambino quando l’ha vista per la prima volta, e se n’è innamorato perdutamente. Da quel momento ha giurato che non l’avrebbe lasciata mai. Che sarebbe rimasto con lei per sempre. Ma si può davvero promettere per sempre? Non in una città come Aurora. Una metropoli schiacciata da un cielo plumbeo e soffocata dall’inquinamento, in cui l’aspettativa di vita è scesa drasticamente. Almeno fino all’arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce i possibili effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali. La città è divisa in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall’altra chi invece rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce che il tempo scorra secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E di regalarle il loro per sempre. 

Dalla penna di un autore best-seller internazionale, un romanzo dal ritmo serrato e dalla travolgente storia d’amore. Una lettura sorprendente che vi terrà incollati fino all’ultima pagina.
Cosa faresti se avessi la vita eterna a portata di mano? 

Tutti, nel nostro piccolo, desideriamo restare aitanti, vigorosi e nel fiore degli anni per sempre, ma quando questa prospettiva finalmente viene concretizzata dalla casa farmaceutica TD Pharma, la “Time-deal” mania prende il sopravvento…
Gli slogan pubblicitari del farmaco tappezzano la futuristica città di Aurora,  infatti essa è l'unica città che è riuscita a scampare a un disastro nucleare che anni orsono ha decimato fauna e flora e ha annientato il resto del mondo, ormai completamente contaminato da scorie radioattive. 

La gioventù non è il futuro.
La vita eterna non è un sogno.
La gioventù è il presente.
La vita eterna è realtà.
    
La storia presenta diversi punti di vista per concederci una panoramica più ampia della vicenda, ma il personaggio che principalmente ci racconta gli avvenimenti è Julian Darren, un diciassettenne orfano che si guadagna da vivere lavoricchiando e che si è fatto carico della sorellina Sara, divenendo più un padre che un fratello, donandole affetto e attenzioni. ma la salute della bimba è – ahimè – cagionevole a causa di un misterioso gene ereditario. Già dalla tenera età di sette anni, Julian ha trovato l’amore della sua vita nella bella Aileen Sheridan, figlia di un benestante avvocato. I genitori di lei non vedono di buon occhio questa relazione data la tangibile discrepanza sia economica che sociale.

Aurora, città da cui appunto è partito il progetto sperimentale del Time-Deal, è letteralmente spaccata in due: da un lato vede gli estimatori del farmaco che prendono piede in un batter d’occhio e che quasi inneggiano a divinità gli artefici di questo portentoso rimedio anti-invecchiamento e anti-malattie, dall’altro c’è ancora chi pensa sia legittimo godersi pienamente gli anni che gli restano senza interferire col naturale corso delle cose. Julian appartiene alla minoranza ancora riluttante all’utilizzo del TD e quando scopre che, a seguito
della costrizione da parte dei suoi genitori ad essere sottoposta al trattamento, Aileen è sparita nel nulla - manifestando frequenti vuoti di memoria che la lasciano in uno stato confusionale - il ragazzo non può far altro che mettersi sulle sue tracce e non abbandonare la speranza di ricongiungersi con la sua anima gemella e, quantomeno, tentare di fare il possibile per interrompere la propaganda di questo “dolce-veleno” che non è così innocuo come si credeva.
Da quel momento in poi i misteri s’infittiscono e i pericoli aumentano. 

Quanto tempo occorreva prima che fosse coperta la totalità dei cittadini? Quale grottesca dittatura dell’eterna giovinezza avrebbe caratterizzato la metropoli, e a quali rischi di sovrappopolazione si sarebbe andati incontro negli anni a venire?

L’intreccio narrativo si dipana fino ad arrivare ad un epilogo per niente banale, oserei dire inaspettato e d’effetto.
Per tutta la durata del libro è presente un sentore tipico del genere post-apocalittico, il plot si sviluppa in modo tale da mantenere costante l’attenzione del lettore; fino alla fine non si ha la più pallida idea di cosa potrà accadere e di quali escamotage l’autore si servirà, spingendo verso una climax ascendente di pathos. 
Leonardo Patrignani riesce ad insinuare il dubbio in chi sta leggendo che si trova spiazzato e combattuto circa l’eticità dell’utilizzo di quest’innovativa medicina. Un dettaglio, forse insignificante, ma che non mi è sfuggito: esaminando l’immagine di copertina notiamo subito che raffigura una clessidra adagiata in orizzontale anziché in verticale; ecco, per me, rappresenta un’allegoria inequivocabile del tempo statico. L’orologio biologico non scandisce più gli impietosi segni del tempo che passa, gli adepti della Time Deal hanno arrestato questo processo.

                                     

“Il tempo è il ritmo delle nostre emozioni.”

Lo stile dell’autore è scorrevole e regala non poche emozioni e momenti al cardiopalma; la caratterizzazione dei personaggi sia principali che secondari, seppur non vengano approfonditi più dello stretto necessario, è efficace. 

Julian è un ragazzo forte, maturato troppo in fretta e dai sani principi, Aileen è una fanciulla dall’animo fragile che studia con impegno e dedizione al fine di coronare il suo sogno di diventare una giornalista, contraddistinta da una vena filosofica che converge nell’ideazione delle sue cosiddette ”teorie sull'esistenza" ovvero brevi ed incisive riflessioni sui momenti rappresentativi della vita dell’individuo.  “Time deal” si afferma come un valido romanzo d’intrattenimento con ottimi spunti e potenzialità, un misto di fantascienza, sci-fi e distopia che ci racconta un futuro, forse, non troppo lontano dall’immaginario collettivo.
Un libro che, per mezzo di un’ottima trama e una componente inedita non indifferente, riesce anche a far riflettere su stessi e sui mali che affliggono il nostro secolo.


Dal 2009 al 2012 Leonardo Patrignani è stato anche il commentatore ufficiale degli eventi offline di EA Sports per il titolo cacistico FIFA, la simulazione di calcio più popolare al mondo. Nel 2011 Leonardo ha firmato un contratto con Mondadori per la pubblicazione della sua saga MULTIVERSUM. Al momento, i diritti sono venduti in 24 Paesi, tra cui Regno Unito, Francia, Germania, Spagna, America Latina, Turchia e Australia. Con Mondadori ha anche pubblicato un thriller paranormale sulle esperienze di premorte, intitolato THERE, nel 2015, già tradotto in spagnolo, francese e turco. Nel 2016 l'autore ha presentato l'edizione spagnola del romanzo (pubblicata da Ediciones B e intitolata Allí) alle fiere internazionali di Bogotá (Colombia) e Buenos Aires (Argentina), nel corso delle quali il libro si è attestato come una delle principali highlights. In Italia, i diritti del romanzo sono stati opzionati per un adattamento cinematografico.
Due anni dopo l'uscita di There, Patrignani è pronto a tornare sugli scaffali con un nuovo romanzo distopico intitolato TIME DEAL, che verrà pubblicato da DeA Planeta Libri il prossimo 13 giugno.
L'autore è rappresentato dalla Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency.


1 commento:

  1. Ciao, non sapevo del tuo blog. :) Trovo questa recensione molto bella e completa :) :) Io sono passata da poco a wordpress, il mio blog, in pratica è diventato un sito. Se ti va passa a trovarmi :) Mi farebbe piacere. :)

    RispondiElimina