Ultime recensioni

giovedì 29 giugno 2017

Review Party: L'ULTIMA NOTTE AL MONDO di Bianca Marconero


Quante volte ci si può innamorare della stessa persona?

Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro nel quale potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano…
E non finisce qui: tra le pagine del prequel, Ed ero contentissimo, in coda a questo volume, scoprirete un Marco adolescente sui banchi di scuola, un protagonista al quale non potrete non affezionarvi.

Bugie, tradimenti e gelosie: un romanzo sull’amore romantico, divertente e profondo, che sa arrivare al cuore dei lettori
... sono senza parole...

... veramente non saprei neanche come iniziare questa recensione...


"...Lo so da sempre. Marianna Visconti è la sintesi del pregiudizio. E io la sintesi di tutti i mali.
Lo so da sempre, ma questo non mi ha impedito di morirle dietro per cinque anni. Già. Al liceo ero cotto della ragazza del mio amico. Sono decisamente una brutta persona..."

Marco Bertani, tecnico televisivo, Bolognese DOC, figo perso.

Marianna Visconti, quasi avvocato, ha vissuto in giro per il mondo, figa di legno.

Ok ok ok, non sto delirando lo giuro. E' che per iniziare a recensire questo libro dobbiamo partire dall'inizio, da loro, i protagonisti.


Marco e Marianna si conoscono al liceo. Lei odiava lui, lui amava lei. Lui era lo stronzo della situazione, lei si innamora di Luca Vanvitelli. Lui moriva dentro a vederli insieme, Lei si costruiva intorno un muro di Lego pronto a crollare e, dalla fine del liceo ad oggi la situazione non è per nulla cambiata. 

Marianna continua a stare con Luca, Marco continua a uscire con i suoi amici del quartiere ma qualcosa si rompe...il muro crolla e qualcuno FINALMENTE (ma con molta fatica) apre gli occhi. 

Ed è così che si ritrovano per caso, durante una delle mille interviste a cui Marco deve assistere.

" Il cuore si pianta tra le costole, mentre la bella figliola che ho davanti si sovrappone a un ricordo di cinque anni prima, mai abbastanza seppellito nella memoria. E pronuncio quel nome sperando che non faccia male. E invece ne fa. Ancora. «Marianna…»..."

"...«Marco?», mi esce una cadenza interrogativa, dovuta più che altro allo stupore. Non ho bisogno di conferme. Lui mi riconosce. La sua espressione cambia. «Marianna»..."

Insomma per una serie di circostanze i due si troveranno a lavorare insieme, fianco a fianco. Loro due che si sono sempre tanto odiati (seeee) dovranno condividere un'esperienza che li cambierà, li porterà a crescere e perchè no, a ritrovarsi e riscoprirsi giorno dopo giorno.

"...Continuo a guidare provando a non pensare al fatto che l’idiota mi fissa. 
Penso che la smetterà e, ovviamente, lui non smette. «Che c’è?», gli chiedo.
 «Con chi passeresti l’ultima notte al mondo?» «Di sicuro non con te».
 Ride ancora. È proprio un cretino..."

"...La signora Orsi è solare, Marianna sorride e rende il mondo un posto più bello...."

Aiutato dagli amici di sempre, Gennaro, Nunzio e Nikolaj, e da Anjia, la nuova valletta della rete, Marco inizierà un gioco a cui non ha mai voluto giocare. Forse per paura, forse perchè i suoi sogni non sono sempre stati facili, forse perchè Marianna per lui non ha mai sprecato un minuto di attenzione. Dovrà combattere come non ha mai fatto, tirare fuori le palle e farle finalmente capire che forse, un pochino di speranza c'è per ognuno di noi.

"...Questo è il problema dei momenti perfetti. 
Quando ne vivi uno, poi ti sembra tutto uno schifo..."

Ovviamente le cose non andranno nel modo giusto. Ci sarà qualcosa, anzi meglio dire QUALCUNO, che non sopporterà il fatto di aver perso una cosa che un tempo era stata sua. Cercherà nelle maniere più assurde di riconquistarla nonostante sia consapevole delle puttanate (passatemi il termine) che ha combinato. Insomma chi vincerà? L'amore o l'illusione di qualcosa che ormai non funziona più? Riccio spaccherà di brutto e vincerà le sue battaglie oppure si arrenderà miseramente a un destino senza la sua Principessa?

"...Ha gli occhi accesi di una gioia che non capisco fino in fondo ma con la quale il mio cuore si allinea, senza sforzo..."

...Capite perchè sono senza parole? Perchè non riesco a rendere giustizia. Non riesco a rendere giustizia a Marco, Marianna, Gennaro, Anjia e anche a quello (boccaccia mia statti zitta) di Luca.
Non riesco non perchè non voglia, ma perchè riuscire a descrivere tutto quello che ho sentito, provato e amato di questo romanzo è, credo, impossibile.

Bianca come al solito mi ha trascinata con sè in un viaggio senza confini, senza limiti e senza regole. Riesce a prenderti e farti provare le sensazioni, i profumi, le emozioni di tutto quello che racconta e poi, diciamocelo, come scrive lei al maschile, non lo fa nessuna! Non lo dico perchè sono di parte (DANTE IO TI AMO), ma lo dico perchè di tutte le scrittrici con cui mi sono approcciata non ho mai trovato quella che mi fa dire "Cazzo è un uomo".

Questo romanzo non è uno di quelli da prendere con le pinze. No! Questo romanzo va preso, coccolato, masticato, massacrato e infine amato come non avete fatto con nessun altro.

E sì Marco, io l'ultima notte al mondo la passerei con te...sempre e comunque <3




BIANCA MARCONERO è lo pseudonimo di una scrittrice che vive a Reggio Emilia. Dopo aver lavorato come redattrice per alcuni periodici destinati ai ragazzi è approdata alla scrittura creativa. Già autrice di una saga fantasy, con Newton Compton ha pubblicato La prima cosa bella, ottenendo un grande successo.


Nessun commento:

Posta un commento