Ultime recensioni

lunedì 5 giugno 2017

PLAYLIST. L'amore è imprevedibile di Jen Klein



Che cosa c’è di meglio del momento in cui ti rendi conto che il liceo sta per finire e la tua vera vita sta per cominciare? Niente, June ne è convinta. Diciassette anni e le idee chiare sul futuro, non vede l’ora di lasciarsi alle spalle la cittadina in cui è cresciuta e tuffarsi a capofitto nella nuova avventura del college. Al contrario di Oliver, l’atleta più popolare della Robin High, che vorrebbe che l’ultimo giorno di scuola non arrivasse mai. June e Oliver non hanno davvero nulla in comune. Potrebbero non rivolgersi mai la parola.
Potrebbero far finta di non conoscersi. E invece. Invece il destino ha voluto diversamente. Perché le loro madri sono amiche per la pelle e hanno deciso che Oliver accompagni June a scuola in macchina. Tutti i maledettissimi giorni. A un tratto, June e Oliver sono costretti a passare parecchio tempo insieme. Peccato che non abbiano niente, ma proprio niente di cui parlare. E allora decidono di mettere la musica. Ma cosa succede quando un’anima rock come quella di June ne incontra una pop come quella di Oliver? Una guerra! Una sfida per il controllo della playlist… finché non accade qualcosa di totalmente imprevedibile. Perché a volte basta la canzone giusta al momento giusto e tutto cambia.



Forse sono troppo grande per i Young Adult, ma, a dire la verità, non mi interessa: non importa a quale genere appartenga se il romanzo è di qualità. Questo libro è davvero bello, ben scritto e pieno di spunti interessanti di riflessione. Quando ne leggo uno simile, desidero con tutto il cuore di tornare ad essere un'adolescente e vivermela molto meglio; sono fermamente convinta che queste letture aiutino a vedere questo periodo da una prospettiva diversa, e di sicuro meno negativamente di quanto abbiamo fatto noi ai nostri tempi!!! Consiglio ai genitori: comprate questi romanzi ai vostri figli!!!

Questa lettura conferma quanto vi ho appena detto proprio perché la base della trama è incentrata sull'assaporare l'ultimo anno scolastico, tutte le sue tradizioni e la spensieratezza che trasuda. Quanti di noi hanno desiderato saltare a piè pari il liceo, o qualunque altro istituto abbiate frequentato, per andare oltre, verso il mondo del lavoro, verso l'indipendenza. Con il senno di poi, avrei dovuto godermi di più quel periodo se avessi saputo tutte le responsabilità che l'età adulta avrebbe portato con sé.


Solo perché le nostre mamme sono amiche per la pelle non significa che dobbiamo esserlo anche noi.
Ho divagato anche troppo, torniamo alla recensione. 
June e sua madre hanno traslocato in un nuovo quartiere che rimane piuttosto distante dalla scuola che frequenta; per farsi perdonare, la madre organizza un passaggio in auto quotidiano con il figlio della sua migliore amica, Oliver. La ragazza è prevalentemente una solitaria e la cerchia di amici che frequenta sono stati da lei selezionati perché condividono le sue opinioni e la visione della vita che conduce. Dire che non è entusiasta di questa organizzazione è un eufemismo perché Oliver Flagg rappresenta tutto quello che lei odia, detesta e va contro ogni sua convinzione. Lui gioca nella squadra di football, è popolare, molte lo trovano sexy. A lei interessa quello che c'è dentro e non l'apparenza.
Lo considera stupido e superficiale, ma rimane sorpresa quando i suoi pregiudizi vengono distrutti dal suo uso di parole ricercate e la sensibilità che dimostra in più di un'occasione.
"La vita non è tutta una serie di grandiose epifanie rivelatrici?" Oh! Uno sportivo dotato di vocabolario.
Durante le molte conversazioni mattutine, scopre quanto per lui sia importante vivere appieno il suo ultimo anno di scuola e tutte le tradizioni previste, come il ballo, lo scherzo degli alunni e l'iniziazione dei nuovi giocatori del primo anno. Per June, sono solo un mucchio di cavolate senza senso, niente è importante come il college per la formazione della persona che diventerà in futuro.
"Per essere una scuola, la nostra non è niente male. Però invece di apprezzarlo, tu non desideri altro che uscirne. Tutto queste cose che secondo te sono stupide in realtà sono importanti. Tutto quello che facciamo è importante."
Questo loro disaccordo li porterà a una sorta di scommessa: per ogni tesi che dimostrerà che il liceo o il college hanno una valenza importante comprovata da fatti oggettivi, si guadagneranno una canzone da aggiungere alla Playlist del mattino che ascolteranno in macchina, durante il tragitto verso la scuola.

Non devo necessariamente trovarmi d'accordo con lui sull'importanza dell'adolescenza, ma forse queste mattine si riveleranno più interessanti di quanto non avessi creduto inizialmente.

Questa nuova interazione fra i due pone le basi per una solida amicizia; entrambi sono già accoppiati, ma qualcosa potrebbe cambiare strada facendo...come cambiano le persone, insieme ai gusti musicali, potrebbero capire di stare insieme al ragazzo o ragazza sbagliata.
Anche se Oliver non ha sfidato le aspettative della società, però ha sfidato le mie, e forse questo è mille volte più irresistibile.   
E' stato estremamente interessante leggere di come una ragazza così sicura di sé e delle proprie opinioni, viene sfidata quotidianamente da un ragazzo che apparentemente sembra volersi solo divertire senza investire in qualcosa di solido. La loro è una conoscenza fatta di scambi di vedute, un avvicinamento profondo con confessioni inedite, con un sottofondo di canzoni nuove e diverse dai soliti generi.
Ciò che non conosciamo non è sempre negativo, è come una nuova canzone: bisogna ascoltarla un paio di volte prima che penetri nel nostro sistema e che inizi a piacerci. Ed è proprio così che è andata tra June e Oliver.
Il genere tutto tradizioni tipo Oliver non mi ha mai detto niente.Finora.Ora sono colpita da quanto è attraente, e non solo oggettivamente, ma da quanto è diventato attraente per me. 

La mia recensione dai toni entusiastici non ha bisogno di altre parole per convincervi a dare a questo romanzo la possibilità di farsi scoprire da tutti voi.
La scrittrice si è calata brillantemente nella mente dei teenager per trasportarci nel loro mondo. Non ne resterete delusi.



Questi sono alcuni pezzi della Playlist dell'Alba:


Iggy Pop - Cry for love

The Clash-London Calling

The Ramones - I wanna be sedated

Aerosmith - Angel

Bon Jovi - I'll be there for you


Carly Simon - You're so vain



a Rafflecopter giveaway

4 commenti:

  1. Bella recensione, complimenti. L'idea di mettere alcune canzoni a fine post mi è piaciuta. Anche nella tua review ho ritrovato alcuni aspetti che ho apprezzato nel libro.

    RispondiElimina
  2. Recensione molto bella *-*

    RispondiElimina
  3. Che belle le immagini e mi piace il fatto che hai messo delle canzoni alla fine! Per i young adult non si è mai troppo grandi! Mi piace la recensione ❤

    RispondiElimina
  4. Meravigliosa! Le immagini poi e le canzoni finali sono perfette!!

    RispondiElimina