Ultime recensioni

giovedì 1 giugno 2017

IL GIORNO CHE ASPETTIAMO di Jill Santopolo


Una luminosa mattina di fine estate, un ragazzo e una ragazza s'incontrano all'università, a New York, e s'innamorano. Sembra l'inizio di una storia come tante, ma quel giorno è l'11 settembre 2001 e, mentre la città viene avvolta da un sudario di polvere e detriti, Gabe e Lucy si baciano e si scambiano una promessa. E due vite si fondono in un unico destino. Tredici anni dopo, Lucy è a un bivio. E sente la necessità di ripercorrere con Gabe le tappe fondamentali della loro relazione, segnata da scelte che li hanno condotti lungo strade diverse, lungo vite diverse. Scelte che tuttavia non hanno mai reciso il legame profondo che li ha uniti per tutti quegli anni. Così Lucy gli parla dei loro primi mesi insieme. Del loro amore intenso, passionale, unico. In una parola: puro. E poi di come Gabe avesse infranto quella purezza, decidendo di partire, di andarsene da New York per accettare l'incarico di fotografo di guerra in Iraq. Perché lui sentiva di doverlo fare, perché ciò che accadeva nel mondo era più importante di loro. Una scelta che aveva aperto nel cuore di Lucy una ferita che lei pensava non sarebbe guarita mai. E che, invece, era stata curata da Darren, l'uomo che lei avrebbe scelto di sposare. Eppure quella ferita si riapriva ogni volta che Lucy riceveva una mail o una telefonata da Gabe, e ogni singola volta che lo aveva rivisto nel corso degli anni. Poi era arrivata quella volta, era arrivato quel giorno... Lucy custodisce un ultimo segreto, ed è giunto il momento di rivelarlo a Gabe. Sono state tutte le loro scelte a condurli fin lì. Adesso un'altra, ultima scelta deciderà il loro futuro.
Salve Cosmo!
Oggi vi parlo con molto entusiasmo di un libro uscito da poco, ovvero, "Il giorno che aspettiamo" di Jill Santopolo,
Più che un libro questo è un viaggio, un viaggio che tra alti e bassi mi ha fatto emozionare tantissimo, ma è giusto partire dall'inizio...

11 Settembre 2001

Questa è una data che è passata alla storia, per tutti è il giorno di una catastrofe ma per Lucy è anche qualcosa di più.
E’ il giorno in cui la sua vita ha inizio, il giorno in cui conoscerà il suo migliore amico, il suo compagno di vita, il suo amore di sempre: GABE.

In un giorno come quello nessuno avrebbe pensato di poter trovare la felicità…

 "Ci siamo avvicinati, come se quel contatto potesse proteggerci

da qualunque cosa fosse successa da quel momento in poi.

Come se l’unico modo di rimanere al sicuro fosse tenere la mia bocca sulla tua.

E, nel momento esatto in cui il tuo corpo si è stretto al mio,

mi sono sentita proprio così:

al sicuro, accolta nel calore e nella forza del tuo abbraccio."


Ma questa felicità ben presto viene interrotta quando Gabe, decide di tornare con la sua ex fidanzata.

Lucy sa che è assurdo rimaner male per una cosa nata e finita in un paio d’ore, ma le circostanze hanno fatto s che per loro quei pochi attimi valessero molto di più. 



Ecco perché a distanza di tempo, nonostante i giorni passassero, nessuno dei due aveva dimenticato l’altra, nessuno dei due aveva dimenticato quei momenti vissuti insieme tra dolore e amore.



Entrambi sono andati avanti nelle loro vite, hanno raggiunto traguardi importanti, si sono laureati e da poco si sono lanciati nel mondo del lavoro.
Per puro caso o per colpa del destino, i due si rincontrano in un bar, proprio la sera del compleanno di Lucy.




«Ti penso ancora tanto, Lucy», mi hai detto, fissando il bicchiere di whisky vuoto. 
Mi chiedevo quanti ne avessi bevuti. 
«Penso spesso a quel bivio...a cosa sarebbe successo se avessi preso l’altra strada.
Due strade divergevano nel bosco...»
[...]
«La cosa bella delle strade è che a volte ti capita di tornarci.
E cosı` hai l’occasione di prendere la svolta che non hai scelto la prima volta.»
[...]
«Adesso ti bacio», 

hai detto, mentre ti chinavi verso di me. 

E poi mi hai baciato, e per me è stato 
come un desiderio di compleanno che si avverava.




Nessuno sa cosa il futuro ci riservi, nemmeno loro sapevano che quel bacio li avrebbe portati a vivere insieme, a vivere ciò che avrebbero dovuto vivere già tempo fa.

Mentre Lucy continuava a lavorare  nella redazione di un programma per bambini, Gabe continuava ad avere problemi, lavorava sì, ma sapeva che non era quello che voleva fare.
La sua passione era la fotografia, e il suo sogno era quello di  lavorare per il National Geographic, da un anno pensava a questo.

L'unico problema era che per farlo, avrebbe dovuto viaggiare di continuo, spostarsi da un posto all'altro senza preavviso, ed è per questo che Gabe si ritrova nuovamente a fare una scelta:
Vivere la sua vita con Lucy? O seguire il suo sogno?

Egoisticamente, forse, decide di seguire il suo sogno ed è così che Lucy si ritrova da sola e a pezzi.


"Stavi davvero lasciando la città. Stavi davvero lasciando me. 
Sapevo che sarebbe successo un giorno o l’altro,
ma non mi ero mai permessa d’immaginare come sarebbe stato.
Era un incubo."

Per Lucy fu difficile riprendersi, Gabe era sparito, non le scriveva e non si sentivano come aveva detto prima di partire, ma poi iniziarono a comparire le sue foto sui giornali e lei non perdeva occasione di congratularsi con lui per il lavoro che stava svolgendo.

Per fortuna ad alleviare le sue pene è arrivato Darren, un uomo gentile che la ama davvero.
Se all'inizio aveva dei dubbi sulla loro possibile relazione, il tempo e il fatto che con lui stava davvero bene, l'hanno convinta a sposarlo e a vivere felice, a crearsi una famiglia e avere dei figli con lui.

Lucy si meritava di essere felice ma puntualmente, quando sembrava che Gabe avesse abbandonato i suoi pensieri, c'era sempre qualcosa che glielo ricordava.
Una foto, un'email che la avvisava del suo ritorno per qualche giorno a New York e che avrebbe voluto incontrarla per un caffè, una telefonata, e tutto ritornava a galla.

"La nostra era stata davvero una semplice infatuazione? 
Ma un’infatuazione può durare così a lungo?
Oppure è sempre stato amore? Mi piace pensare che lo fosse."

La vita è fatta di scelte, sia Lucy che Gabe hanno fatto le loro.
Sono proprio quelle scelte che li hanno portati ad essere come sono, ad essere uniti nonostante fossero costantemente separati e adesso, 13 anni dopo il loro primo incontro, sono chiamati a fare nuove scelte, e questa volta condizioneranno le loro vite per sempre.


Credo che questo resterà una delle mie letture migliori del 2017.

Dico questo perchè ho provato emozioni che da tempo non provavo leggendo un libro, ho riso e ho pianto, ho amato e odiato Lucy e Gabe.

Entrambi sono dei protagonisti con una personalità forte e che andrebbero oltre tutto e tutti per inseguire i propri sogni.
Questa è stata una delle cose che più mi è piaciuta di loro, hanno rinunciato al loro amore per inseguire le proprie carriere, certo non è stato facile, ma hanno messo loro stessi davanti a tutti e hanno continuato per la loro strada.
Non si sono piegati al volere degli altri.

Lucy e Gabe hanno vissuto le loro vite in modo intenso e pieno, hanno fatto degli errori ma si sono rialzati.


Più che un libro questa è una storia vera, ciò che vivono i protagonisti sono cose che viviamo noi ogni giorno: dubbi, insicurezze, fragilità, delusioni, ma anche gioie, soddisfazioni e momenti di felicità.

Leggendo questo libro ho provato la sensazione di conoscere già Lucy, l'intera storia è narrata dal suo POV ma viene fatto come se lei stesse raccontando direttamente a noi la sua vita, la loro storia.
Questo crea un legame diretto con il lettore, è come se ti trovassi al bar a bere un caffè con un'amica.

Non posso fare altro che consigliarvi questa lettura, se amate le storia d'amore, ma amore vero, questa è decisamente il romanzo che fa per voi, ma sappiate che la vita riserva sempre delle sorprese a volte belle e altre brutte, l'importante è saperle affrontare cercando di trovare sempre un lato positivo!



Nessun commento:

Posta un commento