Ultime recensioni

lunedì 26 giugno 2017

Dipendenza clandestina di Hayley B. James


Un libro della Serie Sotto copertura

Connor Bishop è un agente della Buoncostume della polizia di Seattle, ma la parte del lavoro che preferisce è andare sotto copertura. La sua missione attuale prevede che si avvicini a Riley Drapeau, un trafficante di esseri umani messo all’angolo dall’FBI e diventato un informatore. Connor deve spremerlo per raccogliere prove che riguardano la sua organizzazione, ma nel farlo scopre un Riley del tutto diverso da quello che si aspettava.
Colto alla sprovvista, Connor si appoggia a Lucas, il suo contatto col mondo esterno, ma viene travolto da Riley e dal tentativo dell’uomo di ripulire il proprio nome e provare che i suoi soci hanno fabbricato prove contro di lui.
Immerso nel buio mondo dei traffici illegali, Connor trova più facile credere a Riley che a quello che dice l’FBI, soprattutto quando c’è una fuga di notizie all’interno del Bureau. La scelta che Connor deve affrontare diventa ancora più difficile quando Lucas ammette i suoi sentimenti per lui e gli promette una vita al sicuro, lontano dai pericoli. Ma Connor non può negare che l’unico uomo con cui vuole stare è Riley. Ed è costretto a chiedersi se la sua dipendenza dal pericolo lo possa portare ad amare un criminale.


Devo ammettere che ero un po’ titubante riguardo al cimentarmi in questa lettura. Il precedente libro della serie “Sotto copertura” mi era piaciuto molto, ma era stato un libro molto forte da leggere, con descrizioni di abusi che mi avevano lasciata alquanto turbata. Questa volta invece, nonostante si parli sempre di traffico di esseri umani, la storia è decisamente meno cruda e il lato più oscuro è lasciato più che altro all’immaginazione del lettore.
Ritroviamo comunque sia Gabriel che Evan, che sembrano una normalissima coppia, rispettivamente sergente e capo della task force di cui entra a far parte Connor. Nonostante siano personaggi lasciati in secondo piano, conoscendo il loro passato, li si trova sicuramente molto più incisivi di quanto una comune macchietta potrebbe fare.
Connor quindi è un detective che ama giocare nel mare infestato dai mostri che è la criminalità di Seattle, si dice che smetterà quando capirà di non riuscire più a dissociare Caleb, il personaggio che deve interpretare, dal suo vero io. Non si aspetta però di non riuscire più ad entrare nel ruolo di Caleb e di ritrovarsi come Connor in un covo di criminali e nel letto del peggiore di essi.
Riley è un personaggio molto enigmatico, il suo passato è a dir poco fumoso e non ha mai avuto una vera identità, nemmeno lui conosce il suo vero nome. Le sue azioni non sono giustificabili, ma al mondo ci sono mostri ben peggiori di lui, come, ad esempio, i suoi soci in affari.
Nulla è mai come sembra, la percezione di ciò che è buono e ciò che è cattivo può essere molto soggettiva e il confine tra bene e male molto labile.
Una storia avvincente che cattura fino all’ultima pagina in un crescendo di colpi di scena e suspance, il tutto mixato con la nascita di un improbabile amore clandestino. Scorrevole ed emozionante, sicuramente una lettura consigliata. Può considerarsi anche uno stand alone, ma raccomando di procurarsi comunque prima il libro precedente della serie.


Il suo animo era avvelenato da una crudeltà che credeva normale. Connor sapeva che era nel suo interesse mantenere le distanze, ma non riusciva a combattere il desiderio di toccare l’oscurità che Riley covava.

Dopo così poco tempo, tutto di Riley aveva fatto vacillare Connor. Non era solo la sua storia, il suo tocco, o i baci, ma qualcosa che andava più in profondità di quanto Connor riuscisse ad afferrare. Mai nella sua vita qualcuno l’aveva scombussolato tanto velocemente.

“No. Devi sapere che tutto quello che ho fatto oggi l’ho fatto perché ti amo.” Riley aprì gli occhi e incontrò lo sguardo di Connor. “So che non puoi ricambiare il mio amore, ma puoi amare Lucas. Il tuo futuro è con lui, Connor. Lui ti ama.”

HAYLEY B. JAMES risiede da sempre nel New Mexico, e non ha la minima intenzione di andarsene. Scrivere è il suo lavoro part-time e il suo hobby a tempo pieno. Lavora in un piccolo studio di giorno e vive nel suo mondo di scrittura di notte.
Quando non scrive, Hayley legge romanzi m/m e gialli, cronaca criminale, fantasy, e romanzi yaoi, e la potete trovare a navigare su Tumblr e sui siti di fumetti. Potrebbe avere un’ossessione per gli agenti di polizia, ma il caso è ancora aperto.

Nessun commento:

Posta un commento