Ultime recensioni

mercoledì 21 giugno 2017

BOSSMAN di Vi Keeland



È durante il peggior appuntamento della sua vita che Reese incontra Chase Parker per caso: affascinante, brillante e sfacciato quel tanto che basta. L'attrazione è immediata. E destinata a riaccendersi un mese più tardi, quando Reese, cambiato lavoro, ritrova Chase in veste di suo capo. l due finiscono per lavorare fianco a fianco, ogni giorno, e, nonostante le resistenze iniziali di Reese, cedono alla tentazione di una relazione segreta. Ben presto però si rendono conto che tra di loro non è solo una questione di chimica. C'è qualcosa di più. Ma il loro passato è lì, pronto a minacciare tutto prima ancora che cominci...





Amiche lettrici, Vi Keeland è stata  una delle scrittrici più attese di quest'anno. Bossman, uno dei suoi libri di più recente pubblicazione negli USA, è di conseguenza uno dei romanzi più stalkerati, segnalati e sospirati di questi mesi.
Aspettative altissime mi hanno travolto quando mi sono trovata per le mani questa lettura e, mi dispiace dirlo, ma alcune sono state disattese. Mi spiego meglio.


Chase e Reese si incontrano per caso in un ristorante newyorchese. Entrambi a cena con altre persone, grazie al carisma e la passione del protagonista di inventare storie, si ritrovano tutti e quattro allo stesso tavolo ridendo di aneddoti mai successi delle scuole medie tra Chase e Reese.
"Tortina?""E' così che la chiamavamo. La tortina al burro di arachidi della Reese. Il mio dolce preferito."
La bellezza di un simile uomo: alto, prestante, sguardo inteso, sono caratteristiche che non lasciano una donna indifferente; Reese, si ritrova spesso a pensare a lui nei giorni successivi, quando avrebbe dovuto concentrarsi invece a trovarsi un nuovo impiego. 
Dopo una serie di avvenimenti, riceve una telefonata dall'addetta delle risorse umane dell'azienda di Chase e accetterà la posizione aperta nel settore del marketing, il lavoro che ha sempre desiderato.
La società si occupa di produrre e vendere prodotti per il corpo femminile; un'intera gamma necessita un restyling di marketing e Reese si unisce con grande entusiasmo alla squadra creata per questo compito. E' entusiasta, piena di idee e motivata a fare bene, ma lavorare a stretto contatto con Chase non si rivelerà essere una cosa semplice.
"Sono attratto da te. Molto attratto da te. Lo sono dalla prima volta che ti ho vista. Ho cercato di essere rispettoso, considerando che stavi frequentando qualcuno. Ma adesso basta. Se lavori qui, cercherò di portarti a letto."
Lui non perde ogni sguardo fugace per metterla in agitazione e ogni contatto nel corridoio per flirtare spudoratamente, sussurrando promesse di sesso bollente sulla sua scrivania. Reese, per esperienza personale, sa che il binomio sesso - colleghi di lavoro non crea mai un epilogo felice, per non parlare di quando c'è di mezzo il capo. Quanto saprà tenere duro al suo corteggiamento spietato?
Reese, è una capace giovane donna, sa rimboccarsi le maniche nelle situazioni di difficoltà. Scelte sbagliate l'hanno portata a lasciare un lavoro che amava e a incontrare Chase. Una serie di sfortunati primi appuntamenti, le impediscono di levarsi dalla mente il tenebroso fasullo compagno di classe. 
Conoscerlo meglio la porterà di fronte a un bivio: lavoro o amore?
Mi ero chiesta se le esperienze passate che avevo in comune con Chase rappresentassero una sorta di tacito legame tra noi. 

Sulla carta, Chase possiede tutte le caratteristiche tipiche di un maschio Alpha tipiche del romance in stile cinquanta sfumature; anche se alcune peculiarità fisiche lo discostano da questa "Guerra dei Cloni" generati da E.L. James.
Dietro a quello sguardo da "uomo che non deve chiedere mai", si cela un cuore tormentato e consolato troppo spesso da Jack e Cola. Quanto provocatori siano i suoi commenti a luci rosse che rivolge a Reese non posso svelarlo, ma posso assicurarvi che molto si cela dietro a quegli addominali scolpiti e agli scuri del suo ufficio.
"Hai ragione. Voglio ciò che non ho. In parte è questo. Ma non nel senso che credi tu. Non chiedermi di spiegarlo, ma quando sono con te, sono felice. Questo è tutto ciò che cerco."

Passando ad un'analisi del romanzo, l'ho trovata una lettura piacevole, a tratti divertente ed eccitante ma niente che mi abbia lasciato davvero qualcosa. Il passato tormentato di entrambi i protagonisti, l'ho trovato un espediente forzato per far discostare il romanzo dalle letture romance alle quali siamo abituate; un alone di mistero sui demoni del passato di Chase intervalla la tensione sessuale che altrimenti avrebbe annoiato la lettura.
Non posso dire che la scrittrice non abbia tentato di regalarci una storia diversa, seppur restando fedele ai canoni del genere che tanto amiamo; l'analisi dei protagonisti non è superficiale ma ho sentito la mancanza del giusto spessore, che avrebbe aumentato di molto la mia valutazione.

Credo che quello che mette il lettore sulla cattiva strada sia la cover. La maggior parte di noi, che segue questo mondo, ha ben presente la cover del libro originale, e anche la scelta per la versione italiana, sostengo che dia l'impressione di avere per le mani un romanzo altamente erotico, e in questo caso il detto "mai giudicare un libro dalla copertina" si adatta perfettamente. Il lettore rimane confuso e fuorviato dallo svolgimento della storia: proprio quando ci si aspetta una scena erotica ecco che arriva l'interruzione inaspettata. Quando pensiamo che Chase si comporti da bastardo, ecco che ci sorprende con il suo lato sensibile e gentiluomo. 

Sono stata felice che la Sperling abbia portato in Italia questa scrittrice molto apprezzata oltre oceano; la qualità della scrittura è innegabile, possiede uno stile incalzante e divertente che aiuta a rendere la lettura scorrevole. Anche se in questo caso non tutto è andato per il verso giusto, confido nelle prossime pubblicazioni.

E non finisce qui! Sono state poste diverse domande all'autrice in merito all'uscita di questo romanzo.
Curiose di sapere cosa le abbiamo chiesto e cosa ha risposto?

 D: Your novel is eagerly awaited by readers. With what, specifically, do you think your Bossman will win them over?

R: I hope the story itself and the hero will win Italian reader hearts!  While it starts out as fun, the hero runs a lot deeper than you might expect during Chapter 1.  I hope his antics are memorable.



   

Nessun commento:

Posta un commento