Ultime recensioni

mercoledì 17 maggio 2017

UNA NOTTE SENZA TE di K.A. Linde


Il membro del congresso Brady Maxwell è candidato per essere rieletto, e la giornalista Liz Dougherty sta per laurearsi e iniziare una promettente carriera. Il futuro della ambiziosa coppia sembra più luminoso che mai. Entrambi hanno una grande passione per il loro lavoro... e l'uno per l'altra. Ma quando Brady tiene una conferenza stampa per presentare ufficialmente Liz al mondo come la sua ragazza, i giornalisti, assetati di scandali, iniziano a prenderla di mira. Ora ogni sua mossa viene scrutata sotto maliziosi riflettori, e le sembra che la sua vita stia cadendo a pezzi.
Sulla strada per la rielezione, l'appassionato legame tra i due viene messo alla prova giorno dopo giorno. Minacciati dal sensazionalismo spudorato dei media e dalle calunnie di ex gelosi, Brady e Liz ora devono imparare a fidarsi l'uno dell'altra malgrado ciò che leggono sui giornali.
Liz e Brady fanno i fuochi d'artificio durante la campagna elettorale, ma il loro amore riuscirà anche stavolta a trascendere la politica?

Ultimo capitolo della storia d'amore travagliata fra Brady e Liz. Con Una notte senza te si conclude la trilogia "Amore in prima pagina series" edito Newton Compton Editori.

Riassumendo brevemente i capitoli precedenti, Brady, membro del congresso americano, incontra e si innamora di Liz, una studentessa di giornalismo. Quale cosa peggiore iniziare una relazione con una giovane donna, davanti alla popolazione che vuole vederti perfetto per votarti? A complicare le cose anche il fatto che Liz vuole diventare una giornalista. Un conflitto di interessi non da poco. Quando Brady si candiderà, Liz lo lascerà per non intaccare la sua ascesa al Parlamento.

Dopo diversi mesi entrambi iniziano a frequentare altre persone, ma il destino li porta di nuovo a incontrarsi. Dopo diversi malintesi e furiosi battibecchi non potranno fare altro che tornare insieme. I due sono innamorati e Brady decide di comunicare ufficialmente, attraverso un intervista, la loro relazione.

Questo romanzo inizia da questo punto.
"L'ambizione portava tanti vantaggi quanti danni produceva, dispensava sogni con la stessa facilità con cui li inceneriva."



"Ogni volta le ricordava quanto valesse la pena stare con lui. In fin dei conti, era lui a renderla felice."

Da quando tutti sanno della loro relazione, la vita dei due personaggi non sarà semplice. Le vecchie fiamme torneranno alla ribalta cercando di rovinare il rapporto bellissimo che stanno creando, e il fatto che Brady deve sempre viaggiare non aiuta la coppia. Riusciranno a superare la crisi che minaccerà la loro relazione e trovare finalmente la pace e la serenità che meritano?
Chissà...
"Voglio che tu sia felice e abbia la tua vita, ma voglio che coincida con la mia."

Per quanto riguarda i personaggi devo ammettere che dal primo romanzo sono cresciuti moltissimo. Nel primo romanzo erano combattuti e confusi, al limite dell'impazzire per comprendere i sentimenti che li legavano. Siamo passati poi alla rassegnazione e alla crescita dei due. Stare lontani per un anno e mezzo non ha mutato i loro sentimenti ma sono stati messi da parte per andare avanti con la vita. Un bel tentativo, niente da dire. Ma uno come Brady? Quando lo incontri non lo puoi lasciare. Soprattutto il Brady dell'ultimo romanzo. Autoritario, innamorato, dolce e deciso. Tutto il contrario di quello conosciuto nel primo capitolo della serie.
Liz invece, capirà che il suo lavoro non è così importante. Quando si troverà davanti al fatto compiuto che nessuna testata che conta le darà mai un lavoro per via dello scandalo con Maxwell, troverà la sua strada. Diversa da quella stabilita ma molto più appagante.  



Anche in questo romanzo sono degni di nota gli antagonisti. Per quanto possa sembrare strano ho amato senza ritegno quella faccia tosta di Clay, fratello minore di Brady. Alla fine anche il suo comportamento sarà perdonato dai lettori. 

Un ottimo romanzo che ha confermato la bravura della Linde. Ha costruito i personaggi in un ambiente non semplice da descrivere. Ha fatto comprendere molto bene le campagne elettorali americane e tutti i suoi retroscena. Concludo questa recensione con una citazione che ho amato. 


"Dicono che il valore di un uomo si misuri in base a ciò che fa con il potere di cui dispone. Sono arrivato a capire che non ho potere senza di te."

Una maestria senza pari. Ne consiglio vivamente la lettura. 




Per leggere la recensione del primo capitolo, cliccare l'immagine!!






Nessun commento:

Posta un commento