Ultime recensioni

mercoledì 10 maggio 2017

IL CONDOMINIO DELLA SIGNORA LIA di Emma Lee Bennett


Una storia diversa, un’ambientazione inusuale, un’intensità potente per un romanzo che invade il cuore e non lo lascerà più.
In una piccola cittadina italiana, fredda e innevata, in cui ancora aleggia il profumo dell’antico borgo d’altri tempi, la vita cambia per gli abitanti della palazzina dallo stile classico di proprietà dell’anziana Lia, regalando loro un Natale indimenticabile.
Incidenti notturni all’interno del condominio danno inizio alle vicende che avranno come protagonisti la saggia e dolce Lia, l’attraente donnaiolo Luca, l’ingenua e semplice Stella, l’affascinante pediatra Stefano, la mamma single Giulia, lo spensierato Gabriele, la donna in carriera Grazia, la malinconica Roberta, il duro poliziotto Alessio, l’imprenditore Leonardo, l’eterea Sara.
Equivoci, drammi, amori e passioni irrazionali danno il ritmo alle loro vite e invaderanno il cuore senza lasciarlo più.
Questa è una storia diversa, una storia che ti scalda il cuore, questa è la storia di una palazzina e dei suoi inquilini.

Entriamo nella storia tramite la signora Lia, lei è la proprietaria di questo stabile, è una signora di 74 anni che passa le sue giornate a gestire il suo palazzo e a consigliare e ascoltare i suoi inquilini.

“Tutti amavano parlare con lei e confidarle i propri segreti”


Il palazzo è abitato da persone molto diverse tra loro, ognuno con la propria storia personale, e sarà proprio la signora Lia a introdurci i vari personaggi.
Un incidente notturno porterà i condomini e a stravolgere le loro vite per sempre e a unirli come una famiglia.
Questo è un libro che merita di essere letto, la storia è scorrevole, i personaggi descritti sono ben costruiti e ho trovato le loro storie personali molto reali e per nulla scontate, proprio come il finale.
La cura con cui questi protagonisti son stati creati, la loro diversità e le loro sfaccettature permettono al lettore di immedesimarsi in essi.

Nel leggere il romanzo mi sono affezionata ad alcuni personaggi in particolare.
Il primo è la signora Lia, che prima di essere una proprietaria è una donna con un gran cuore, è la mamma che tutti vorremmo avere e la nonna da cui vorremmo tornare, è il punto di riferimento di questo palazzo e l’affetto che i vari inquilini provano per lei lo si percepisce in ogni pagina.

“Non innamorarti di lui… Cioè … non prima che lui si innamori di te”


Poi troviamo Giulia, madre single, che con la sua forza e il suo coraggio ha saputo mettere il bene del proprio figlio al primo posto. 
L’ultimo personaggio a me caro è Luca, un ragazzo di 38 anni, cresciuto con un padre burbero e con la paura di legarsi a un’altra persona, motivi che lo spingeranno a preferire relazioni fugaci e passeggere. La sua fama di donnaiolo, lo porterà a mettersi in gioco ancora più duramente per conquistare il grande amore, mostrando quel lato sensibile che ha custodito segretamente per tanto tempo.

“Non mi piace cucinare per tanti. Mi sembra di tradire un ricordo perfetto.”


IL CONDOMINIO DELLA SIGNORA LIA è un romanzo autoconclusivo, le diverse storie presenti sono ben costruite, anche se l’attenzione maggiore del lettore viene catturata dalle storie di Luca e Stefano.
L’ambientazione romantica e inusuale fa da cornice a questo libro, creando un’atmosfera particolare. 
Le storie personali dei vari protagonisti toccano temi complessi e attuali, che l’autrice ha saputo valorizzare al meglio.
Una cosa che ho particolarmente apprezzato è stato l’elenco dei personaggi, in ordine di apparizione nella storia, all’inizio del libro.

Consiglio la lettura di questo romanzo.


Nessun commento:

Posta un commento