Ultime recensioni

martedì 16 maggio 2017

COME POLVERE TRA PAGINE E STELLE di Federica Di Iesu


TITOLO: Come polvere tra pagine e stelle
AUTORE: Federica Di Iesu
EDITORE: Self-publishing
SERIE: Stand alone
Zoe decide di partire verso la Riviera Adriatica, lontana da Matteo, ormai ex fidanzato che l’ha tradita con Dorotea, un’amica comune. Ad accoglierla all’Hotel Margherita è un inconsueto biglietto che la invita a entrare, usufruire della struttura in assenza dei proprietari e attendere un’ospite. Irene, un’esile brunetta dallo sguardo vispo e allegro non tarda ad arrivare. Quest’ultima approda nello stesso albergo in cerca di tranquillità per riflettere sul rapporto con l’affascinante Samuele. Tra le due ragazze nasce subito una forte intesa facilitata dalla comune passione per l’arte. I giorni trascorrono tra bagni, sole, feste al chiaro di luna e nuove conoscenze che lasceranno il segno. Tutto ciò avverrà sotto l’occhio vigile dell’imponente faro che tutto sovrasta e avvolge di mistero. Inevitabile per le ragazze la voglia di varcare la soglia di questo custode di ricordi per soffiare la polvere del passato e giungere a verità fortemente legate al presente. Un racconto ricco di emozioni, misteri, colpi di scena e un pizzico d’ironia.



Zoe, aspirante scrittrice, si rifugia al mare per scappare dal suo ex fidanzato e dai rumori della città in cui vive. Ha bisogno di tranquillità e di ispirazione per scrivere perché è una delle finaliste di un importante concorso che ha come premio un contratto con una casa editrice, non può fallire.

Irene, giovane ragazza affamata e piena di vita, ha bisogno di pensare. Deve capire se i sentimenti che prova per il suo ragazzo sono reali, vale la pena abbandonarsi all'amore?
All'inizio due sconosciute che condividono una casa. Alla fine due amiche affiatate, pronte a lottare l'una per l'altra.

L'amore però non va in vacanza... e loro lo scoprono presto.

Zoe incontra l'uomo perfetto. Bello, affascinante, intelligente... c'è solo un piccolo problema. Lui è...shhh. Io non vi dico niente.
Irene scopre che anche il suo ragazzo ha preso dei giorni di svago. Alloggia nell'hotel vicino. E si diverte con le figlie del proprietario.
Ma ecco che durante una calda notte le due si imbattono nel faro abbandonato della città. Qui scoprono cimeli e libri antichi e Zoe, che non conosceva le proprie origini, trova un quadro raffigurante una donna identica a lei: La moglie del guardiano. Avranno qualche legame?
Tra segreti, bugie, baci, abbracci e cibo le due donne cercheranno la loro strada e troveranno un futuro migliore e felice.
"Sapere che tutto ciò che viviamo, dai sentimenti, alle esperienze e quello che faremo, è il risultato di come percepiamo gli eventi e quale valore o peso attribuiamo ai pensieri, mi fa capire che abbiamo un grande potenziale dentro di noi."
Il libro mi è piaciuto molto. La scrittura è scorrevole e leggera, le scene sempre divertenti e interessanti. Forse in alcuni tratti poteva essere approfondito un poco di più ma in generale riesce a catturare l'attenzione del lettore. All'inizio ho trovato alcune descrizioni poco realistiche, la presentazione dei due uomini mi faceva pensare a due adolescenti e non a due adulti che hanno un'età media di trent'anni...
Ve lo consiglio! Il romanzo non è lungo quindi si legge in poco tempo... ottimo per iniziare a prepararsi per l'estate.

 "Merito un amore pulito. Merito un uomo che desideri solo me, che dopo aver toccato me, non abbia avuto più il desiderio di provare altre donne, perché con me aveva tutto ciò che desiderava. Voglio sentirmi unica, importante e insostituibile, forse sto chiedendo troppo, forse non lo troverò mai, ma non voglio accontentarmi."


Nessun commento:

Posta un commento