Ultime recensioni

lunedì 10 aprile 2017

IL MIO SBAGLIO PIÙ GRANDE (Devil's Night Series #1) di Penelope Douglas





I sogni son desideri. Ma i miei incubi sono diventati la mia ossessione

Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. È il campione della squadra di basket del suo college e ora è diventato un professionista. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha nascosto. Per anni mi sono mangiata le mani, incapace di distogliere lo sguardo. Ora sono all'università ma non ho smesso di osservarlo. È un pessimo soggetto, e non so quanto ancora riuscirò a tenere segrete le cose che gli ho visto fare.

Si chiama Erika Fane, ma tutti la chiamano Rika. È la ragazza di mio fratello ed è sempre in giro per casa nostra, sempre a cena con noi. Abbassa lo sguardo quando entro io, e quando le sono vicino è come pietrificata. Riesco sempre a percepire la sua paura, e anche se non possiedo il suo corpo, so di avere la sua mente. È l'unica cosa che voglio. Almeno finché mio fratello non si arruola, e io trovo Rika da sola al college. Nella mia città. Indifesa. L'occasione è incredibilmente allettante. Perché tre anni fa per colpa sua alcuni miei amici sono finiti in prigione, e ora sono usciti. Abbiamo aspettato. Siamo stati pazienti. E ora tutti i suoi incubi stanno per avverarsi.
C'era Michael seduto su una delle poltroncine imbottite disposte in fondo al solarium, gli occhi fissi nei miei, con un'aria stranamente calma. Michael. Quello che non era gentile. Che non faceva il bravo con me.



I Cavalieri in ogni loro aspetto mi facevano sentire come se stessi camminando in equilibrio su un filo.


Ebbene... anche io sono stata coinvolta e corrotta dai Quattro Cavalieri... Era inevitabile che accadesse. Sarà perchè sono nata il 30 ottobre, nella notte del Diavolo? Il mio sbaglio più grande, titolo italiano dell'Opera di Penelope Douglas è il secondo romanzo dark che ho letto e che ho avuto il piacere di recensire. Il libro fa parte di una serie per chi ancora non lo sapesse, la Devil's Night e narra appunto la storia dei componenti di questo gruppo unito, perverso e sadico che conosceremo in Il mio sbaglio più grande. I Quattro Cavalieri sono Michael, Kai, Damon e Will. In questo romanzo conosceremo Michael... Michael Crist è figlio di un imprenditore, è un giocatore professionista di basket dei Meridian City Storm ed è il Cavaliere dalla maschera rossa... E per lui contano solo il sesso e il denaro perché sono proprio questi a muovere il mondo.
Pensava di non valere niente per me, di essere insignificante e invisibile. Voleva con tutte le sue forze che io aprissi gli occhi e la vedessi davvero, ma non aveva capito che l'avevo già fatto.

Volevo solo due cose... che mio fratello non l'avesse domata, come diceva di aver fatto, e che Rika avesse in sè tutta la combattività che avevo creduto di vedere in lei.

In segreto Michael è attratto da Erika, Rika, la ragazza di suo fratello Trevor ma non è solo un frutto proibito per questo motivo. Rika è minorenne ed è la cocca all'interno della famiglia Crist... è una specie di protetta e solo più avanti scopriremo il perchè... Una notte, quella del 30 ottobre, quella del diavolo... tutto cambia... Rika senza alcun permesso si imbucherà a una "festa" organizzata dai Cavalieri. In quella notte i Cavalieri spingono i prescelti ad abbandonarsi al piacere e alla perversione... Ma quella notte tutto cambia. Le vite dei Cavalieri e quella di Rika cambiano... ma in che modo?! Michael porterà Rika al punto di dover saper affrontare le sue paure, ma la ragazza era stata già indirizzata dal padre a confrontarsi con quello che la circonda in quella vasca di squali.
Passano tre anni da quel famoso 30 ottobre, tre anni in cui Rika non ha più visto le maschere. Ora loro sono qui. Sono tornati ma cosa vogliono da lei?  Ora è cresciuta non è più la bambinetta che era un tempo, le esperienze hanno formato una parte del suo carattere ed è pronta ad allontanarsi da tutto e tutti e iniziare una nuova vita, ma non ha messo in conto Michael e poi Kai, Damon e Will... Questi vogliono pareggiare i conti perchè a causa di Rika hanno perso ogni cosa, loro stessi per primi.
Non voglio prolungarmi oltre con la recensione e rischiare il linciaggio perchè vi ho svelato troppo ma sappiate che ogni componente avrà un ruolo importante nella storia. Nessuno escluso...
“E una volta… ero stata una di loro. Una volta avevo corso insieme a loro, ero stata al passo con loro, avevo camminato al loro fianco. Non ero la loro vittima, avevo la loro attenzione. Avevo imparato a combattere.Ora toccava a me, gliel’avrei fatta pagare, non mi sarei tirata indietro.Non sarei scappata.Ero fatta per questo.”
“Lei era ovunque. Sempre ovunque. Era così da anni e anni, e non c’era modo di mandarla via. Ogni volta che chiudevo gli occhi, lei era lì.Sembri tu.Sedici anni e mi guardava come se fossi Dio.Tu sei in ogni cosa.”
Questo è un romanzo fottutamente DARK, mentre leggevo avevo le palpitazioni accelerate per via di molte cose: ansia, paura, eccitazione. Non mi era mai capitato di provare tante emozioni leggendo. Ho divorato questo libro, è stato per me come una droga. Non riuscivo a fermarmi e ne vorrei ancora. Penelope Douglas ancora una volta non ha deluso le mie aspettative ma in questo romanzo si è spinta oltre e Dio la benedica. E' riuscita a trovare tutte le componenti giuste per far uscire un' Opera di questo genere. Il dark romance è affascinante. Ci saranno alcune scene dure da digerire ma fa tutto parte del pacchetto. Sapete quante citazioni ho sottolineato? Tantissime. Anche in questo romanzo troviamo dei protagonisti sì con delle debolezze ma forti nonostante quello che hanno passato. Non ho trovato nessun difetto leggendo, nella storia e nella struttura dei personaggi. Michael è avvolto dalle tenebre e Erika anche... riusciranno a salvarsi? E' una storia che parla di lealtà nei confronti di fratelli non di sangue, di amore e di perdita. Di vendetta e di consapevolezza. Di perversione e di paura. Romanzo a pov alterni e con capitoli che raccontano la storia del passato per aiutarci a capire cos'è successo a tutti i ragazzi. Cosa o chi ha cambiato davvero le loro vite. Siete curiose di scoprirlo? E fino a dove si spingerà Rika? E Michael... il bellissimo Michael che è stato arrabbiato e non ha creduto in passato alla ragazza che ha sempre amato cosa combinerà, cosa le farà a Rika? Lo consiglio solo ed esclusivamente a delle lettrici adulte e con tanto stomaco...
“Dopo tutti quegli anni e tutte le volte in cui avrei dovuto capirlo, ero dovuto arrivare a un soffio dal vederla morta perché capissi cosa significava per me. Perché capissi quanto era profondamente legata a ogni momento della mia vita e che era sempre stata lì, proprio sotto il mio naso.”


Penelope Douglas vive e insegna a Las Vegas. Nata a Dubuque, Iowa, ha conseguito una laurea in Amministrazione pubblica, poi un Master in Scienza dell’educazione alla Loyola University di New Orleans. La Newton Compton ha già pubblicato Mai per amore, Da quando ci sei tu, La mia meravigliosa rivincita, Non riesco a dimenticarti e Odiami come io ti amo.



Nessun commento:

Posta un commento