Ultime recensioni

lunedì 6 marzo 2017

TU CHE COLORI LA MIA OMBRA di Elle Eloise


Tu che colori la mia ombra.
How to disappear completely #2
Autore: Elle Eloise
Editore: Delrai Edizioni
Genere: Contemporaneo
Data di uscita: 1 marzo 2017

Quando Paolo torna a casa, in Italia, ad attenderlo c'è la solita vita: appartamento, famiglia, università, amici. Ogni cosa al proprio posto, tranne se stesso. Il momento di andare avanti è arrivato, ma chiudere col passato sembra ancora impossibile. Il vuoto interiore che la mancanza ha creato quasi lo soffoca e i colori sbiadiscono di fronte al ricordo che, sottile, affligge i suoi incubi. L'improvvisa comparsa di Noemi Rizzo lo catapulta indietro nel tempo, a quando una ragazzina dai capelli rossi faceva di tutto per attirare la sua attenzione. Selvaggia e coraggiosa, sempre sorridente, lei si insinua nella sua routine e Paolo ha la sensazione che il sole stia tornando a far capolino tra il velo di grigiore. C'è qualcosa in lei che gli fa credere di poter tornare a guardare se stesso con occhi nuovi, qualcosa che non lo fa cedere, ma che lo sprona a lottare contro tutto ciò che non vorrebbe mai diventare. E d'improvviso l'attrazione esplode. Amore è l'avvicendarsi di tempesta e sereno nel secondo romanzo autoconclusivo della serie How to disappear completely.
Ciao Cosmo Friends,

il romanzo di cui voglio parlarvi oggi e Tu che colori la mia ombra, secondo capitolo della serie How to disappear completely di Elle Eloise, edito Delrai Edizioni. Come per il primo romanzo della serie, l'autrice ci sorprende mostrandoci le reazioni che scaturiscono dall'incontro fra i suoi due personaggi principali. Mi piace pensare ad Elle come a una chimica moderna, una Marie Curie del XXI secolo, per la sua innata capacità di scatenare le reazioni più potenti mischiando fra loro due elementi che non potrebbero essere più diversi di così.


Conosciamo meglio i personaggi principali di questa storia:Paolo Grimaldi lo abbiamo già incontrato (e, personalmente, odiato) nel primo romanzo della serie. Sia Paolo che Noemi vengono dallo stesso quartiere malfamato della periferia di Torino, Le Vallette, ma ciò che li lega (l'appartenenza a un mondo pericoloso, nel quale è facile cadere), è la presenza nei loro passati di un episodio tragico che li ha cambiati profondamente. Questo non basta per farli essere sulla stessa lunghezza d'onda poiché, dopo i rispettivi eventi traumatici, le loro vite, che sembravano scorrere su strade parallele, si dividono improvvisamente, lasciando che nella tragedia Paolo trovi un pretesto per la sua discesa definitiva agli inferi, mentre Noemi acquisisca la forza per riemergere. 
«A volte in te sembrano convivere due personalità dissociate.» Io sorrido, anche se sento un gusto amaro in bocca dopo ciò che mi ha detto. Ha ragione: dentro di me c’è il ragazzo che tenta disperatamente di assomigliare a sua madre e a suo fratello, e l’altro ragazzo che invece è più simile a suo padre.
Paolo è un ragazzo di 23 anni, dal passato complicato e un presente ancora più buio. Ciò che la gente sa di lui è che, da adolescente, ha scampato la prigione per una storia di spaccio e per aver quasi ucciso il proprio padre in seguito a una lite furibonda. Questo lo colloca, agli occhi estranei, nella categoria delle persone pericolose, ma ciò che le persone non sanno è che Paolo non vuole essere il cattivo della storia, lui lotta costantemente per diventare un supereroe, fin dalla notte in cui è stato costretto a fare una scelta che gli ha cambiato la vita. Non posso entrare nel dettaglio poiché spero che, coloro che ancora non si sono avvicinati a questa serie, leggendo le mie parole ne restino incuriositi e decidano di rimediare, per cui dirò solamente che Paolo ha dovuto scegliere in modo definitivo (nulla a che vedere con un triangolo amoroso) fra le due ragazze più importanti della sua vita. Forse è proprio per il suo bisogno di sentirsi davvero un eroe, scacciando dalla sua testa la convinzione di non aver salvato realmente nessuno in quel tragico incidente che, quando Paolo si imbatte dopo 7 anni in Noemi Rizzo (la ragazzina, ora splendida ventunenne studentessa di arte dal talento strepitoso e dall'animo solare, capace di vedere oltre le apparenze) decide di tenderle una mano.
Tu sei come un supereroe senza super-poteri. Vuoi salvare tutti, ma a volte questo non è possibile.

Noemi dorme in auto ed è in cerca di un nuovo posto in cui stare, da quando ha sorpreso il fidanzato a letto con un' altra. Una situazione familiare ai limiti, la propria storia d'amore ormai spenta e una malattia come il diabete che cerca costantemente di limitarla in quello che è il suo hobby/sfida, non bastano, però, a spegnere in Noemi la fiamma che, da quando ha tredici anni, l'ha tenuta in vita. 
Il titolo del romanzo suggerisce in modo piuttosto chiaro quella che sarà la reazione chimica che la nostra Elle Marie Curie Eloise lascerà scaturire dall'incontro fra le loro due anime, ma mi piace pensare che anche l'ombra di Noemi venga colorata da tutte le sfumature di grigio (che non hanno nulla a che vedere con Mister Grey), di Paolo.
Mi fa perdere il controllo, mi fa dimenticare, mi fa essere felice e non è giusto, cazzo. Proprio no. Non è giusto che Monica non ci sia più e che sia io che Calimero abbiamo voltato pagina. Non possiamo liberarcene così. Ho odiato Calimero per averlo fatto, e tre mesi dopo mi ritrovo a fare la stessa cosa.
Sono molte le vicende che ruotano attorno ai due ragazzi all'interno di questa storia, non solo una storia d'amore travagliata, come solo è in grado di raccontare Elle, ma anche la difficoltà di integrazione per chi non segue i canoni imposti dalla società moderna, il senso di colpa di chi ha ottenuto una seconda possibilità ma pensa di non meritarla e il processo di chi, invece, ha deciso di cibarsi di quella seconda possibilità anche al posto di chi non ha più il potere di farlo.


Dire che questo romanzo mi è piaciuto, mi sembra scontato dopo tutte queste premesse, ma ci tengo a specificare che l'imprinting con questa storia non era così scontato poiché, nel primo romanzo, ho detestato il personaggio di Paolo a causa del suo egoismo, o di quello che credevo fosse egoismo. La capacità sorprendente di questa autrice italiana risiede nel fatto di saper creare dei personaggi originali senza renderli troppo eccentrici o poco credibili, e di riuscire ad aprire (con una sensibilità appartenente a pochi) le porte dei cuori più neri dei suoi personaggi, mostrandoli al lettore. Lei prende quelle che sono le pagine delle loro vite travagliate, accartocciate e gettate in un angolo, le distende per riportarle al loro antico splendore, lisciando tutte le pieghe, e dicendo "Ecco, qui c'è tutto".
La vita non è un accumulo di tempo, è l’intensità dei nostri respiri.
Un nota bene va senz'altro al professore di Paolo, il professor Tiddia (o, come piace chiamarlo a Paolo, Tiddy), amico psicologo dai metodi decisamente poco ortodossi, ma prezioso come pochi. Ho adorato il suo personaggio fin dal primo romanzo e, nel secondo, ha anche superato le mie aspettative. Speriamo vivamente di ritrovarlo anche nei prossimi romanzi della serie. A proposito... Grazie a operazioni di stalking e pressioni in chat (scherzo, l'ho scoperto durante la partecipazione dell'autrice a una giornata autore), ho letto che il protagonista del prossimo romanzo della serie sarà il bad boy (se così possiamo definirlo) di questo secondo capitolo, Francesco, l'ex fidanzato fedifrago di Noemi. Non voglio proprio perdermelo, poiché Francesco sembra contenere dentro di sé un mucchio di legami molecolari che non vedo l'ora di scoprire cosa possano causare, al contatto con la prossima protagonista femminile creata da Elle.


Per leggere la recensione del primo capitolo, cliccare sull'immagine!!



Elle Eloise è una grande sognatrice. Si circonda di semplicità e tranquillità, è un po’ il suo modo di vivere, e la caratterizza. È nata a Cuneo nel 1981 e vive in un paesino vicino a Torino; di giorno si occupa di formazione aziendale, la sera, invece, veste i panni della scrittrice e appassionata lettrice. Chi la conosce, dice di lei che il sorriso sempre pronto e il modo in cui affronta ogni cosa la rendono una persona davvero speciale. Apri gli occhi e comincia ad amare è il suo romanzo d’esordio per la Delrai Edizioni, il primo autoconclusivo della serie How to Disappear Completely.

Nessun commento:

Posta un commento