Ultime recensioni

martedì 14 marzo 2017

SPOSA PER VENDETTA di Marilena Boccola


Marinella è una ragazza del Nord, una studentessa universitaria giovane ed emancipata. Nicola è un uomo del Sud, legato alle responsabilità di nobile proprietario terriero, vincolato alle tradizioni; per questo, è intenzionato a far in modo che il nome di famiglia venga tramandato almeno da suo fratello.
Marinella ha dato il suo ultimo esame e finalmente può iniziare le vacanze, raggiungendo gli amici nel Salento da dove prenderanno un traghetto per la Grecia. Viaggia da sola in auto attraversando l’Italia, ma viene coinvolta in un tragico incidente. Quando riemerge dal coma, non ricorda nulla di quella sera, apprende soltanto che, apparentemente, a causa sua un uomo e una donna sono deceduti e con loro il figlio che aspettavano, il futuro conte De Luca. Questo è quello che le dice l’uomo dagli occhi di ghiaccio che non ha mai lasciato il suo capezzale e che ora le chiede di diventare sua moglie e rimediare così alla sua colpa dandogli un erede, dopo di ché sarà libera di andarsene.
Per uno strano gioco del destino, la vita di Marinella si incrocia con quella del conte Nicola De Luca al quale la ragazza si ritrova sposata per vendetta: ma sarà davvero una vendetta o quello che è cominciato come un matrimonio di finzione potrà rivelarsi un amore struggente e passionale?
Una storia d'amore, quella di Marinella e Nicola, che inizia con una tragedia. In un incidente d'auto fra Vittorio (fratello di Nicola) e Marinella perdono la vita. insieme a Vittorio, la moglie e il figlio che portava in grembo. Per questo motivo Nicola, nobile di nascita, decide di ricattare colei che ritiene la responsabile della perdita del nipote ed erede del casato.

"Il suo sguardo è pieno di desiderio e mi fa tremare. Come può odiarmi così tanto e, al contempo, volermi?"

Obbliga Marinella a sposarlo e a procreare un erede e poi potrà ritenersi libera di andare via. Una trama particolare ma che ricorda molto gli Harmony. 



Un racconto ben scritto, veloce ma intenso.

Nonostante le poche pagine, i personaggi sono ben caratterizzati. Marinella è una ragazza del Nord Italia, ben istruita e sensibile. Non riesce ad odiare Nicola, anzi, con il passare del tempo si rende conto di esserne innamorata. Nonostante l'uomo la tratti con sufficienza, lei non demorde e cerca di amalgamarsi con la sua nuova vita in Puglia.

Nicola, dall'altra parte, lo conosciamo come un uomo senza scrupoli. Interessato solo al casato e all'erede che deve portare avanti il nome, non lascia trasparire nulla. Ma il suo atteggiamento, con il passare dei giorni, non sempre dimostra indifferenza per Marinella. E' geloso e iperprotettivo e nasconde qualcosa. Qualcosa che la moglie ignora e per la quale potrebbe scappare. 
Belle le descrizioni dei luoghi e di alcune tradizioni pugliesi. L'autrice ci ha fatto conoscere usanze molto belle. Si percepisce sulla pelle l'amore che prova per quella terra.
Gli antagonisti della storia sono interessanti ed è riuscita a definirli bene, nonostante le loro brevi apparizioni.
Per chi ama gli Harmony questo romanzo è sicuramente una certezza.


Marilena Boccola è un'appassionata lettrice che scrive da sempre per il puro piacere di farlo. Laureatasi a Padova in Scienze Politiche, vive a Mantova con la sua famiglia e lavora presso una cooperativa sociale che gestisce servizi per persone disabili. Fin da bambina ha tenuto un diario e negli anni ha scritto diversi racconti, tra cui alcuni per i suoi figli. Uno di essi, Il Ragno Luigi, vincitore del concorso letterario Racconti nella rete 2011, è stato pubblicato nell'omonima antologia edita da "Nottetempo". Romantica e sognatrice, recentemente si è cimentata nella scrittura di romanzi rosa senza tralasciare un pizzico di erotismo. Prima di approdare felicemente ad HarperCollins Italia con Baci, sabbia e stelle (giugno 2016) ha auto-pubblicato i romanzi Una casa per due, Abbracciami più forte e Una vita in più, oltre ad Abbracciami è Natale e altri racconti, riscuotendo apprezzamenti e recensioni favorevoli. Positiva e solare, è convinta che la vita ricambi nello stesso modo chi le sorride. Dal 2016 è associata a E.W.W.A. European Writing Women Association.


Nessun commento:

Posta un commento