Ultime recensioni

lunedì 13 marzo 2017

RITORNO DA TE (A Wicked Saga #2) di Jennifer L. Armentrout



Ivy Morgan pensava di avere tutto sotto controllo, di aver eretto una barriera impenetrabile tra sé e il resto del mondo. Ma le sue difese sono crollate nel momento in cui ha incontrato Ren Owens. Coi suoi profondi occhi verdi e il sorriso da sbruffone, Ren ha fatto breccia nel cuore di Ivy, conquistandosi la sua fiducia. Anche perché, con lui, Ivy può finalmente condividere ogni aspetto della sua vita: Ren infatti è membro dello stesso, antichissimo Ordine di cui fa parte lei, perciò capisce bene cosa voglia dire passare le giornate fingendo di essere una ragazza come tante e le notti a combattere contro il Male che si cela tra le strade di New Orleans. Però tutto cambia quando Ivy scopre un segreto sulle origini della sua famiglia, un segreto che non può rivelare a nessuno, neppure a Ren. Perché, se lui ne venisse a conoscenza, dovrebbe ucciderla. Ben presto, quindi, Ivy sarà costretta a fare una dolorosa scelta: mentire all'uomo che ama e mettere in pericolo tutto ciò per cui hanno lottato insieme, o sacrificare se stessa per la salvezza del mondo intero…
Ciao Cosmo, oggi sono qui per parlarvi di "Ritorno da te" di Jennifer L. Armentrout, secondo capitolo della saga paranormal Wicked.

Sono passati pochi giorni da quando Ivy ha avuto uno scontro con il Principe dell'Altro Mondo, scontro che l'ha portata ad un passo dalla morte e di cui porta ancora le ferite addosso.

Ma non è il dolore fisico a farla soffrire, più di tutto a colpirla è stata la verità.

Come vi sentireste se la vostra migliore amica si rivelasse una traditrice?
E se quello contro cui avete lottato, si rivelasse essere nient'altro che voi stesse?


"Il sangue, rosso come una rosa appena colta,
mi ribolliva al centro del palmo.
Cavolo, la mia mano sembrava un
vulcano nel giorno del giudizio universale.
Ero io il mezzosangue.
                Ero io... ero sempre stata io."

Dal momento in cui Ivy viene a conoscenza di essere la Mezzosangue, la sua vita cambia drasticamente.
Tutte le sue sicurezze si trasformano in incertezze.
Non sa più chi è.
Non sa come gestire l'intera situazione.
Non sa come farà a mantenere questo enorme segreto.
Ma soprattutto non sa come comportarsi con Ren, proprio adesso che avevano raggiunto una complicità e avevano capito di provare entrambi un sentimento forte e reciproco.
Un sentimento che, anche se non detto a parole, con un semplice sguardo riusciva a farli stare bene come mai prima d'ora.

"Mani, labbra, lingua. Mi stava baciando. Mi stava amando.
Non era desiderio e non era un inganno. Me lo sentivo dentro, nelle ossa, nell’anima."


Ma quando avrebbe saputo la verità, Ren l'avrebbe ancora guardata in quel modo?
L'avrebbe ancora voluta come aveva fatto fino ad ora?

"Un sacco di domande e nessuna risposta. Nemmeno una."

Non ha più nemmeno un'amica con cui parlare. 
Ricordate come ogni volta che stavano insieme, Val andava via?
Appuntamenti con un amante segreto, diceva, e invece stava semplicemente condannando la sua vita, schierandosi dalla parte del nemico.
Proprio per causa sua, il Principe Drake si metterà in contatto con Ivy, nella speranza che un "corteggiamento" possa convincerla a concepire un bambino, il "figlio dell'Apocalisse" come lo chiama lei!

Nonostante il consiglio di Campanellino di non dire nulla a nessuno, dopo vari ripensamenti, Ivy decide di confessare tutto e da lì iniziano i veri e propri guai...

"La sofferenza che sentivo in petto era un dolore reale, che si triplicava a ogni battito.
Per quanto fosse brutto, una parte di me rimpiangeva di aver detto la verità a  Ren."

In un primo momento Ren rimane scioccato davanti a questa dichiarazione, visto che da sempre aveva dato per certo che non potesse essere Ivy la Mezzosangue.

Dopo aver visto morire il suo amico per mano 
dei membri dell'Elitè, adesso non è disposto a perdere anche Ivy.

Lui stesso dovrà affrontare delle situazioni poco piacevoli ma, nonostante questo, farà di tutto pur di salvarla e proteggerla da un destino che sembra non avere un lieto fine.

Metterà da parte l'antipatia che nutre nei confronti di Campanellino pur di riavere indietro la sua Ivy.

"Anche se fossi sopravvissuta e ci fossimo ricongiunti, non c’era nessun lieto fine per noi."

Ma sarà davvero così?
Riuscirà l'amore a superare le difficoltà?
Riusciranno Ren e Ivy a stare insieme?

A proposito di Campanellino, ve lo ricordate quel rompiscatole di folletto con l'ossessione per Amazon?
Bene, se come me lo avete adorato già nel primo libro, qui lo  AMERETE, letteralmente.

Anche lui per tutto il tempo ha mantenuto un segreto e in un momento di difficoltà si rivelerà essere tutt'altro che un esserino altezza Barbie.
Da lui mi sarei aspettata di tutto, ma non questo... non posso dirvi di cosa si tratta perchè è una vera chicca.
Nel precedente libro lo abbiamo conosciuto e apprezzato per la sua simpatia, in questo secondo libro invece, verrà fuori tutto l'amore e la gratitudine che nutre nei confronti di Ivy.

Lui è uno dei personaggi che più ho apprezzato.
Le scene in cui compare sono esilaranti e i dialoghi che lo vedono protagonista fanno morir dal ridere.
E poi ammettiamolo: chi mai potrebbe non amarlo?

Sia Ren che Ivy sono ottimi personaggi, entrambi con un carattere forte.
Come abbiamo visto nel primo libro, riescono a gestire le situazioni e a trovare un soluzione a tutto.
Anche qui se la sono cavata alla grande, dimostrando coraggio e sangue freddo quando chiunque sarebbe andato nel panico.

Devo essere onesta con voi, lo stile di scrittura dell'Armentrout non è tra i miei preferiti, ma di sicuro questa storia è quella che mi è piaciuta di più.
Risulta più adulta e più interessante nonostante lo schema seguito sia simile alle altre storie da lei scritte.

Qualche parte scorre un pò più lenta delle altre ma nel complesso questo libro mi è piaciuto, anche più del primo della serie, ovvero "Lontano da te".

Vi ricordo che la storia di Ivy e Ren non è ancora finita quindi... stay tuned! ;)



Nessun commento:

Posta un commento