Ultime recensioni

lunedì 27 marzo 2017

IL NOSTRO DOLCISSIMO SEGRETO di Nicole Williams



TITOLO: IL NOSTRO DOLCISSIMO SEGRETO
AUTORE: NICOLE WILLIAMS
DATA DI USCITA: 16 MARZO 2017
GENERE: ROMANCE CONTEMPORANEO
AMBIENTAZIONE: GEORGIA, USA
SERIE: NO, AUTOCONCLUSIVO

Clara Abbott e Boone Cavanaugh sono stati inseparabili. Hanno vissuto una storia fatta di baci appassionati e tante promesse, intensa come solo un amore adolescenziale sa essere. Pensavano che nulla avrebbe mai potuto mettersi fra loro. Poi sono cresciuti, e si sono dovuti confrontare con la realtà: non erano fatti per stare insieme. Troppo diversi i loro caratteri, troppo diverse le loro famiglie. Boone era un ribelle con una madre alcolizzata, Clara una ragazza tutta buone maniere, figlia maggiore del magnate del petrolio di Charleston. La loro favola era destinata a finire. Quando Boone ha lasciato Clara, lei si è imposta di dimenticarlo e di rifarsi una nuova vita in California. Entrambi sono andati avanti. Finché un giorno, dopo sette anni, Clara lo rivede in occasione del matrimonio di sua sorella. Che cosa prova per lui? Rabbia? Indifferenza? Pena? E cosa prova lui? Forse c’è un modo per scoprirlo, ma deve rimanere assolutamente un segreto…
Sono passati sette anni dall’ultima volta che è tornata a Charleston e di acqua sotto i ponti n’è passata. Clara non è più la ragazzina distrutta di un tempo, ma una donna che sa quello che vuole, un’imprenditrice di successo, eppure le basta rimettere piede in città per sentir l’aria venire meno nei polmoni. Charleston le ha sempre fatto quell’effetto. Aveva deciso di trasferirsi in California per sfuggire alle attenzioni di una famiglia troppo asfissiante, ma il matrimonio della sorella di mezzo, Charlotte, con il suo ex fidanzato Ford Mc Bride, l’ha costretta a tornare a “casa”.

Si può dire che Santa Barbara facesse parte della stessa nazione, ma in realtà era come stare dall’altra parte del mondo, in una città con uno stile di vita e una cultura completamente diversi. Trasferirmi lì era stato come trovare la mia terra promessa senza nemmeno sapere che la stessi cercando.

La necessità di scolare qualche bicchierino per calmare l’ansia la porta diritta nella tana del lupo. Boone Cavanaugh, il suo primo amore, è seduto a pochi passi da lei e non nasconde il proprio disprezzo alla sua vista.  La famiglia Abbott, una delle più ricche di Charleston, gli ha tolto tutto, così come Clara, la donna che ha sempre amato, ma che era decisamente troppo per uno come lui. Il primo contatto tra i due, dopo tutti quegli anni e dopo tutto il dolore, è fatto di scintille e frecciatine, di rancore che è rimasto sepolto ma che scalcia per tornare in scena, più prepotente che mai.

«A pensarci bene, mi riprendo i miei cinque dollari, Tom». Tenne gli occhi fissi su di me, mentre tendeva la mano. «Questa donna si è presa abbastanza da me per questa vita e per le mie prossime dieci. Non le darò nient’altro, nemmeno i miei ultimi cinque dollari».

Una richiesta, da parte di Clara – totalmente inaspettata, tra l’altro – mette di nuovo Boone sulla strada degli Abbott e nella vita di Clara. Quell’amore, distrutto e calpestato da tutti, sarà ancora lì, dopo tutto quello che è successo?

Clara Belle Abbott ha venticinque anni ormai e credeva di aver lasciato alle sue spalle la storia con Boone e le discussioni con la sua famiglia, ma il matrimonio della sorella, riporta a galla gli antichi dissapori. Tradimenti che Clara non ha mai dimenticato e che l’hanno devastata, nel momento in cui aveva maggiormente bisogno di qualcuno che lenisse la sua sofferenza. Bionda dagli occhi azzurri, minuta e formosa, non ha mai cercato l’approvazione della propria famiglia, anzi. Ha sempre fatto di testa sua, scegliendo come proprio fidanzato il suo migliore amico di infanzia. Boone è rimasto quello di sempre: alto, con capelli biondo sporco raccolti in una coda e i magnetici occhi castani, è esattamente come lo ricordava e le emozioni che rinascono alla sua vista hanno un qualcosa di primitivo. L’attrazione tra i due è ancora potente, ma troppi non detti, troppi segreti e troppo rancore rovinano il loro rapporto.

«C’è stata una sola persona speciale nella mia vita, Clara, e mi ha fatto passare completamente la voglia di cercarmene un’altra». Parlò senza guardarmi. «Quindi no, non c’è nessuna persona speciale nella mia vita a cui interessi cosa faccio e con chi».

La famiglia, inoltre, non nasconde il proprio disprezzo per Boone, costretto a difendersi soprattutto da Ford, che non mancherà di sputare continuamente veleno. Clara e Boone portano sulle proprie spalle un fardello pesantissimo, che verrà svelato solo alla fine del libro, facendo tornare i due al punto di partenza, senza una soluzione e con la consapevolezza che, ancora oggi, è tutto sbagliato.

«Tu sei il motivo principale per cui non permetto alla gente di avvicinarsi a me, quindi stai attenta a farmi la lezione, hai capito?». Boone mi gettò uno sguardo sprezzante. «Non è il momento di rifilarmi la predica sull’aprirmi agli altri, perché mi hai ferito a morte e non permetterò a nessuno di farmi lo stesso». «Nemmeno a me?» «Specialmente a te».

Quell’innocente amore tra due adolescenti, potrà avere la forza che non ha avuto all’epoca e tornare più forte, per combattere contro ciò che la famiglia Abbott crede sia il meglio per Clara Belle?

Ho letteralmente divorato questo libro. Ogni pagina non mi bastava mai, ogni emozione mi correva dentro come lava incandescente. L’uomo che Boone è diventato mi ha aperto il cuore, il ragazzino che era l’ha ammaccato un po’. Clara ha tutta la mia stima, per il modo in cui reagisce alla propria famiglia, per i freni che mette alle ingerenze di Ford, per il modo in cui risponde alla sorella Charlotte – vipera! – e per le scelte fatte con il cuore. Tutto accade in sette giorni. Sette giorni di inferno per Clara e Boone. Sette giorni in cui il passato torna prepotente. Sette giorni in cui la famiglia non smette di farle pesare la scelta di volere a tutti i costi Boone nella propria vita. Sette giorni in cui Clara scopre qualcosa di importante, non solo sull’uomo che Boone è diventato, ma su ciò che è realmente accaduto sette anni prima.
Il libro è in prima persona, dal punto di vista di Clara. Scritto in modo impeccabile e carico di emozioni, ha il merito di tenere alta l’attenzione su ciò che è realmente accaduto anni prima. Tiene il fiato sospeso fino all’ultima pagina e quando tutto viene rivelato, un senso di rabbia fa prudere le mani, per l’impellente desiderio di prendere a pugni chiunque. Non voglio consigliare il libro. No. Io voglio imporne la lettura, con una bolla papale, una legge statale, qualsiasi cosa che vi obblighi a farlo. E, alla fine, sono sicura che mi ringrazierete. Il nostro piccolo segreto è il libro che stavate aspettando e che vi resterà nel cuore.
Buona lettura a tutte!


Nicole Williams è nata a Spokane e sul suo blog dice di sé: I'm a wife, a mom, a writer. I started writing because I loved it and I'm still writing because I love it. I write young adult because I still believe in true love, kindred spirits, and happy endings. (Sono una moglie, una mamma, una scrittrice. Ho iniziato a scrivere perché mi piaceva molto e scrivo ancora perché continua a piacermi. Scrivo young adult, perché credo ancora nel vero amore, negli spiriti affini, e nel lieto fine.)


Nessun commento:

Posta un commento