Ultime recensioni

martedì 10 gennaio 2017

L'AMORE NON È PER TUTTI di Francesca D'Isidoro


Mai lasciarsi scappare l’occasione di amare.

Vittoria è una ragazza di trent'anni con un'esistenza tranquilla: ha un lavoro che la soddisfa; una famiglia solida, anche se un tantino ingombrante e degli amici un po' impiccioni ma adorabili. Una mattina, però, il suo bel mondo improvvisamente crolla: Alessio, l'amore della sua vita, l'uomo con cui ha una relazione clandestina da sei anni, sta per sposare la sua fidanzata storica. Presa dallo sconforto più totale, Vittoria decide che l'unico modo per buttarsi quell'amore sbagliato alle spalle è rimettersi in gioco. Senza pensarci due volte, accetta un lavoro in un'altra città e ricomincia da zero. Sarà proprio lì che Vittoria incontrerà il dolce e bellissimo Gabriele, con il quale tornerà a vivere, a sorridere e ad amare. Ma proprio quando la sua vita sembra aver ripreso la giusta piega, il passato, ossia Gabriele, torna prepotente a bussare alla sua porta.

Mood: IRONICO – YouFeel RELOADED dà nuova vita ai migliori romanzi del self publishing italiano. Un universo di storie digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.
Vittoria ha 30 anni, ha un lavoro che le piace, una superfamiglia che le sta sempre accanto, e un sacco di amici che, nel bene o nel male, le stanno sempre vicino.

Quello che quasi nessuno sa di Vittoria si chiama Alessio, ed è la sua storia d'amore. Una storia d'amore particolare la loro che va avanti da un sacco di anni e che la gente normale non capirebbe. Stanno insieme ma non stanno insieme. Diciamo che Vittoria per Alessio è l'Altra donna. La donna che deve vivere nell'ombra, quella che non può permettersi di chiamarlo quando vuole, e che deve dividerlo con Barbara, la sua fidanzata ufficiale. 

Nel momento in cui Alessio viene messo alle strette, obbligato a compiere un passo davvero importante nella sua storia con Barbara, Vittoria dà di testa. Essendosi sempre annullata per lui, decide di riprendere in mano la sua vita e di cambiare aria, trasferendosi in un altra città...sempre con il pensiero fisso di lui in testa.

"...Lo amavo con tutta me stessa, ma non potevo permettere che quell'amore mi distruggesse. Dovevo fuggire il più lontano possibile da Alessio se non volevo precipitare in quel baratro profondo, alla fine del quale di me non sarebbero rimasti altro che i brandelli..."

Passano i mesi, arriva l'estate, e Vittoria decide di tornare a casa accompagnata da Gabriele, quel ragazzo che le ha fatto ritornare il sorriso e la voglia di tornare ad amare.

Ma il destino fa schifo, e la sua estate verrà completamente stravolta. Complice la solitudine, i vecchi ricordi e la troppa vicinanza di Alessio, Vittoria ricadrà nei vecchi errori ritrovandosi a pensare se lasciare la strada nuova (Gabriele) per ritornare alla classica minestra riscaldata (Alessio).

"...Definire disperato il bisogno che io avevo di lui sarebbe stato un eufemismo. Gli presi il viso fra le mani costringendolo a guardarmi negli occhi e annuii, semplicemente. Mi baciò di nuovo, ma questa volta fu un bacio dolce, pieno di tenerezza, che mi fece impazzire. Era questione di attimi e sarebbe stato nuovamente mio..."

L'happy ending è assicurato e non è così facile da comprendere per chi, come me, non ama le storie di tradimenti e relazioni nascoste.

Quando ho preso in mano questo Youfeel ammetto che avevo aspettative molto alte...Sarà stata la trama intrigante, oppure la copertina, sta di fatto che mi aspettavo molto di più.

Questo non vuol dire che non mi sia piaciuto, anzi, diciamo che non è stata la storia più adatta a me. Io, purtroppo, faccio parte della schiera di quelle fanciulle che credono sì nell'amore, ma unico e indissolubile. Non amo particolarmente storie di relazioni extraconiugali o storie "chiodo scaccia chiodo" ma ciò non vuol dire che non lo abbia apprezzato.

La storia è scorrevole, semplice, coinvolgente. Gli amici di Vittoria sono fantastici così come la sua famiglia. Alessio invece non mi è piaciuto, non ho apprezzato i suoi comportamenti e i suoi volta faccia, come non ho apprezzato il tormento incessante che ha dovuto sopportare Vittoria anzichè godersi le sue meritate vacanze.

Insomma, stavolta non ho fatto centro, ma per lo meno mi sono buttata in una lettura che, nonostante sia molto lontana dalle mie corde, mi ha fatto passare momenti piacevoli e mi ha fatto fare qualche bella risata.


Francesca D’Isidoro nasce a Pescara il 15 ottobre del 1984. Laureata in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, dal 2011 dirige il settore amministrativo in un’importante agenzia di organizzazione eventi. “Divoratrice compulsiva di libri”, come lei stessa si definisce, ha iniziato la stesura di “L’amore non è per tutti”, il suo primo romanzo, dopo la disastrosa fine di una storia d’amore.


Nessun commento:

Posta un commento