Ultime recensioni

mercoledì 18 gennaio 2017

DOVE C'E' FUMO di L.A. Witt

                                                                   
Anthony Hunter si chiede che diavolo gli è saltato in mente di accettare di condurre la campagna di un candidato inesperto perché venga eletto Governatore della California. Non appena incontra il bellissimo, carismatico - e sposato - politico, l'attrazione si scontra immediatamente con la sua solida professionalità, e Anthony si rende conto di trovarsi in una situazione molto difficile.

A Jesse Cameron non piace l'idea di presentarsi come un candidato retto e felicemente sposato, ma suo zio, ex senatore, insiste col dire che questo gli darà un vantaggio sul suo rivale. L'unico problema è che il matrimonio di Jesse è finito, ed esiste solo per mantenere intatta la sua facciata eterosessuale. Oh, e poi c'è il piccolo dettaglio che riguarda la sua innegabile attrazione verso l'estremamente sexy campaign manager. O il fatto che quell'attrazione sia molto, molto reciproca.
Non ci vuole molto prima che la tentazione esploda in una rovente relazione segreta, ma sotto il microscopio dei media e lo scrutinio del pubblico votante, Anthony e Jesse riescono a nascondersi solo fino a un certo punto.
E questo è uno scandalo al quale una campagna non può sopravvivere.

Buongiorno Cosmo Readers! Oggi sono davvero felice di recensire per voi un romance m/m che mi è piaciuto molto, una lettura che mi ha trascinato e che mi ha trasmesso delle belle emozioni e riflessioni, che sarò ben felice di condividere con voi!

Anthony Hunter, campaign manager esperto, viene reclutato per condurre la campagna elettorale di un ex attore di Hollywood, un candidato quindi digiuno di politica, se non per il fatto che lo zio è stato per tanto tempo in quel mondo, eletto diverse volte, ed è proprio lo zio a convocare e convincere Anthony ad occuparsi della corsa elettorale del nipote.
Jesse Cameron, costretto dallo zio a presentarsi non come è in realtà  ma come candidato etero e felicemente sposato, si scontra con una realtà più grande di lui.
Tra i due scocca immediatamente l'attrazione, inizialmente a livello fisico -sono infatti due uomini estremamente attraenti- ma con il passare del tempo e la conoscenza reciproca, diventa un'attrazione a 360°.
I due cercano di opporsi a questo  folle e parecchio deleterio desiderio, ma come ben si sa, la strada dell'inferno è lastricata di buone intenzioni. La campagna va avanti, tra scoop mediatici pronti a distruggere non solo la stessa ma anche la vita e i sentimenti delle persone coinvolte, non solo Jesse e Anthony, ma anche la moglie ormai solo di facciata di Jesse. Non aggiungo altro per evitare gli spoiler, vi dirò solo che gli eventi si susseguiranno in maniera serrata e coinvolgente. Non ho potuto fare a meno di trattenere il respiro, ogni volta che la situazione diventava più calda ed emotivamente forte.
"Ero già un uomo etero felicemente sposato. Perché non essere anche un Democratico, già che c'ero?"

" Da quel momento in poi, qualsiasi cosa avessimo fatto sarebbe stata premeditata, e come me anche lui sapeva bene che non potevamo. Non mentre lui si stava occupando della mia campagna "guardate come sono etero e sposato" per diventare governatore."
"Non importava più se era sbagliato. Una cattiva idea. Non professionale. Pericoloso. Ne avevamo bisogno. Lo volevamo. Lo facemmo." 

Ho amato Jesse. Quel suo essere forte, accudente verso le persone che ama, onesto nel porsi, nonostante la menzogna che gli è stato imposto di manifestare davanti ai media e al mondo, resta comunque una persona leale, pulita, di saldi principi. Com'è facilmente intuibile, in un mondo corrotto come quello politico, dove conta di più quello che appare rispetto alla verità e a ciò che si è davvero, una persona come lui si trova ben presto a disagio, quando si rende conto che menzogne e manipolazione viaggiano a braccetto in quel mondo, e che quello che lui desidera donare alla sua gente, diventando governatore della California, sarà difficile da fare se non si presterà ai giochetti politici che suo malgrado gli vengono imposti. Dover celare se stesso, i sentimenti via via  più forti che prova per il suo campaign manager, mettere sua moglie in situazioni sempre più complesse per la sua fragile psiche, lo metteranno ogni giorno davanti a sentimenti  più che mai scomodi, tanto da rendergli la vita un inferno e avvicinarlo sempre più a un bivio. Ci chiederemo con lui: è giusto sacrificare tutto, se stessi, le persone più care, in nome del potere e della possibilità di cambiare, forse, le cose? Se avessimo la possibilità di costruire una campagna per noi stessi, basata su principi come onestà e correttezza, sarebbe corretto basarla su un'enorme menzogna? Il suo personaggio mi ha trasmesso questo ed altro, e spero di avervi fatto capire perchè l'ho amato.

Passiamo ora ad Anthony. Splendido personaggio anche il suo, inizialmente ci appare duro e freddo, un pessimista di fondo che lavora sodo e crede solo in quello che lui stesso può controllare. Anche lui in qualche modo costretto a nascondere la sua omosessualità, è letteralmente spaccato in due quando il profondo desiderio nei confronti del suo candidato si scontra con la piena consapevolezza che se cedessero e avessero una relazione, la campagna e tutto ciò che vi è legato andrebbero letteralmente a rotoli.
Vedremo vari suoi lati, comprendendolo ogni pagina un po' di più e amando i suoi dubbi, le sue insicurezze, i suoi sentimenti sempre più forti, nascosti a fatica dalla sua corazza di efficienza.
Questa storia è davvero interessante. Ci mostra la parte nascosta della politica, di cui tutti siamo più o meno coscienti ma di cui raramente ci chiediamo peso e conseguenze. Tutti, chi più chi meno, siamo attratti dal potere, ma quando ci si immagina alle prese con continui compromessi, menzogne, omissioni, ci si domanda se il gioco valga la candela.
La storia ci viene narrata a pov alternati.
La parte sensuale e sessuale è anch'essa presente e ben strutturata. Posso dire di aver apprezzato ogni parte di questo libro, e spero di avervi incuriosito con la mia analisi e le mie riflessioni.
L'autrice, di cui ho letto diversi libri, non mi ha deluso neanche stavolta, mi ha regalato ore piacevoli e una lettura che possiede diverse chiavi di lettura.
Amate gli m/m? Questo libro fa per voi! Amate gli erotici dove uno dei due, apparentemente forte e tutto d'un pezzo, si sottomette? Vedi sopra. Adorate le storie che presentano colpi di scena, cose non dette, misteri da svelare? Ma soprattutto vi piace leggere storie emotivamente sofferte, dove immedesimarvi con i protagonisti e soffrire con loro? Se avete risposto sì anche a solo un paio di queste domande sono convinta che questo libro vi piacerà e ve ne consiglio assolutamente la lettura.


L.A. Witt è un'anomala scrittrice di romanzi M/M che è stata finalmente liberata dal labirinto di mais di Omaha, in Nebraska, e che ora passa il tempo sulla costa sud-occidentale della Spagna. Mentre si chiede come ha fatto a non perdere la testa a Omaha, esplora il paese con il marito e alcuni criceti chiaroveggenti.



Nessun commento:

Posta un commento